Come maneggiare una tartaruga di terra: regole importanti per evitare morsi

le tartarughe di terra potrebbe apparire molto docili, ma non sempre è così

Decidere di allevare una tartaruga di terra potrebbe portare a pensare che questi animali non necessitino di molte cure; tuttavia, ovviamente, si tratta di una supposizione assolutamente errata. Come tutti gli altri esseri viventi, anche queste anfibi hanno bisogno di attenzioni specifiche, anche durante la fase di addestramento. Esistono infatti delle regole importanti da seguire, affinché l’animale si senta a suo agio in presenza di un essere umano e si lasci maneggiare, senza aggredire il proprietario.

Come maneggiare una tartaruga di terra: regole importanti per evitare morsi

Esistono infatti alcune specie particolari di tartaruga di terra che per difendersi dagli attacchi dei predatori, sono portate a mordere. Proprio per questo motivo, prima di maneggiare con disinvoltura una testuggine è fondamentale stabilire la giusta confidenza. Innanzitutto è bene sapere che, a differenza di altri animali domestici, non tutte le tartarughe sono immediatamente predisposte al contatto con un essere umano; anzi potrebbero essere impaurite e restie nei confronti del proprietario. Di conseguenza è importante mostrare molta pazienza e passare molto tempo con l’animale prima di decidere di prenderlo tra le mani.

Regole per sollevare una tartaruga di terra

Quando si pensa di maneggiare una tartaruga di terra, è indispensabile sapere che il tocco va eseguito con cura; il carapace (che non è indistruttibile) potrebbe far pensare che si tratti di animali forti e robusti, ma in realtà (specialmente nella testa e nelle zampe) si tratta di animali molto delicati. La prima regola fondamentale è quella di maneggiare l’animale solo se risulta indispensabile; in quel caso, è utile aprire il palmo della mano e posizionarlo sotto la parte inferiore del carapace, assicurandosi che zampe possano toccare la mano. Le tartarughe devono trovare una posizione comoda, proprio perché in natura non sono abituate a stare sollevate; importante prenderle sempre da dietro e non davanti. Queste sono mosse necessarie per evitare di ricevere morsi da parte dell’animale. Infine è indispensabile tenere presente che la tartaruga di terra, non deve mai rimanere sul bordo di una superficie elevata; l’animale potrebbe rischiare di cadere non essendo sempre in grado di percepire l’ambiente circostante.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.