Il Maine Coon: caratteristiche e abitudini del gatto “gigante” che ama l’acqua

Conosciuto come una tra le specie di gatti dalle dimensioni considerevoli, il Maine Coon conserva delle curiosità insolite

Considerato uno fra i gatti domestici più grandi in assoluto, il Maine Coon si caratterizza di abitudini e curiosità che lo rendono unico. Innanzitutto la sua stazza imponente è una delle caratteristiche che, per prima, contraddistingue questo felino dal pelo lungo e la coda enorme e pelosa. La sua pelliccia è estremamente morbida e folta e gli dona un aspetto tenero, ma allo stesso tempo possente. Si tratta di una specie molto forte, sopravvissuta anche a climi molto rigidi.

Leggende e verità sulle origini

Le origini del Maine Coon, benché non siano propriamente certe, sembrano legate a quelle dei lunghi e rigidi inverni del New England (attuale stato del Maine). Conosciuti anche come American Longhair, su questi esemplari esistono diverse leggende; tra le più comuni una narra che questa razza sia nata tra l’incrocio di un gatto selvatico e un procione (Coon, per l’appunto, si traduce come “procione”). Tuttavia al di là della leggenda, ad oggi poco credibile, la teoria più valida è che questa specie si sia sviluppata a seguito di vari incroci durante la colonizzazione americana. Oltre alle origini, avvolte dal mistero, esistono poi alcune caratteristiche che rendono questo gatto davvero particolare.

Curiosità sul Maine Coon

Oltre a non temere l’acqua, come invece la maggior parte dei suoi simili, questo gatto è in grado di sopportare molto bene il freddo; ad aiutarlo il pelo: spesso, lungo, morbido e impermeabile all’acqua. Tra le curiosità che interesseno questa specie felina, il fatto che venga considerata come la razza di gatto domestico più grande; può infatti arrivare a misurare un metro (coda compresa) e a pesare persino 10 kg. Tuttavia a rendere questa specie così “gigante”, il fatto che le sue ossa e il suo petto sono molto spessi. Il Maine Coon ama rilassarsi, ma anche scambiare gesti d’affetto con il suo proprietario; si tratta di un micio molto socievole che si adatta alla convivenza con tutti, anche con altri animali. Difficilmente si mette sulla difensiva ed è un gatto che, in genere, si fida molto di chiunque gli stia accanto. Proprio per questo suo senso di fiducia spiccato è chiamato il “gatto-cane“; docile, affabile e giocherellone è perfetto anche per case con i bimbi piccoli.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.