Coniglio gigante delle Fiandre: curiosità e abitudini degli esemplari più pesanti del mondo

Tra le specie di conigli quello gigante delle Fiandre può superare anche i 10 kg di peso

Tra le specie conosciute, il coniglio gigante delle Fiandre sembra essere il più pesante al mondo tra le razze di tutta la famiglia dei leporidi. Le sue origini sono belga, ma è poi stato trasportato nelle Fiandre per essere modificato e “perfezionato”. Questi esemplari infatti non sono presenti in natura, ma nascono dall’incrocio di due razze di grosse dimensioni: il coniglio Ariete e il coniglio Pezzato. Benché le specie che originano questi animali non sono altrettanto grandi, la specie delle Fiandre è definita “gigante” perché può misurare dai 60 cm fino ai 90 cm di lunghezza e il suo peso può variare dagli 8, fino a raggiungere (raramente) anche i 10 kg.

Coniglio gigante delle Fiandre: curiosità e abitudini degli esemplari più pesanti del mondo

Il corpo di questi esemplari ha una forma allungata e cilindrica; la spina dorsale del coniglio gigante delle Fiandre è posta in posizione orizzontale e la sua ossatura è molto robusta. La loro stazza considerevole è uno dei primi tratti distintivi di questi animali, ma essi presentano altre caratteristiche che li rendono unici. Per esempio, le orecchie raggiungono fino a 16 cm di lunghezza, sono molto grandi e assumono la classica forma a “V”. Nonostante le dimensioni considerevoli siano raggiunte da entrambi i sessi, ad essere più grande è la femmina, che presenta spalle e zampe molto forti.

Ulteriori curiosità sul coniglio gigante delle Fiandre

la pelliccia di queste animali è sempre nella tonalità del grigio, anche se possono presentare sfumature svariate e diverse. A causa della sua struttura fisica, il coniglio delle Fiandre non può essere definito come un’animale vivace e giocherellone; proprio per questo tende ad essere una specie molto pigra che ama sonnecchiare. Quando si sceglie di adottare uno di questi esemplari è importante sapere che, nonostante non necessitano di molti bagni durante l’anno, hanno bisogno invece di essere spazzolati spesso; in questo modo è possibile togliere il pelo morto e anche lo sporco accumulatosi nella pelliccia. È bene precisare infine che, non essendo un animale da appartamento, quando si sceglie di prendersi cura di coniglio gigante delle Fiandre è meglio sistemarlo in una recensione adeguata in giardino, che possa farlo sentire a suo agio e proteggerlo dai predatori.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.