Come abituare il porcellino d’india a fidarsi del suo proprietario: da dove iniziare

Affinché un porcellino d’india si trovi a suo agio con la famiglia di umani, è importante seguire alcuni passi fondamentali

Quando si decide di adottare un porcellino d’india, è importante conoscere le regole importanti affinché egli si abitui alla presenza umana. Questi esemplari sono, oggi, molto diffusi in case e appartamenti; scelti come animali domestici anche dalle famiglie con bambini piccoli. Tuttavia potrebbe capitare che il roditore non si senta immediatamente a suo agio nella sua nuova abitazione; per questo è utile seguire dei passaggi fondamentali per permettere all’animale di avere piena fiducia nel suo proprietario.

Come abituare il porcellino d’india a fidarsi del suo proprietario: da dove iniziare

Il porcellino d’india: animale pauroso

Come per ogni fase di addestramento, il primo punto di partenza è la predisposizione alla pazienza. Non tutti i porcellini d’india hanno lo stesso carattere, di conseguenza per ogni animale potrebbero essere necessari tempi diversi. Un aspetto che accomuna, in genere, questi roditori è il fatto di essere piuttosto paurosi; per questo, in una prima fase, sarebbe il caso di limitarsi a stare con l’animale circa 15 minuti ogni ora. Nei primi giorni potrebbe anche capitare che l’animale sporchi con i suoi bisogni i vestiti del proprietario; non si tratta di un dispetto, ma a volte di timore verso le novità; in questo caso, non bisognerebbe mai urlare contro la bestiola o fare movimenti bruschi. I passaggi affinché l’animale si abitui devono procedere gradualmente.

I primi passi verso la fiducia da parte dell’animale

Dopo averlo preso delicatamente e averlo abituato alla presenza umana, dal secondo giorno si può iniziare a far mangiare il porcellino d’india dalle proprie mani. È importante che l’animale senta l’odore della persona per avere fiducia e gradualmente si avvicinerà per prendere il cibo. Quando inizia a prendere da mangiare dalle dita, si può provare ad allontanare un po’ la mano e verificare se il porcellino d’india la segue; quando questo avverrà con naturalezza, da parte dell’animale, allora il roditore avrà iniziato a fidarsi del suo proprietario. Tuttavia la fiducia va coltivata, quindi è importante continuare a prendere in braccio la bestiola; far vedere le mani nella gabbia e poi circondare tutti i fianchi, senza stringere forte. Anche se l’animale dovesse allontanarsi non bisogna arrendersi; è infatti nella natura del porcellino d’india ritrarsi. Ma quando avrà riversato la sua fiducia verso il proprietario si lascerà prendere con estrema disponibilità.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.