Pets HealthyPrimo Piano

Le foche della Groenlandia a rischio estinzione: la colpa è dei cambiamenti climatici e dell’uomo

Le foche potrebbero rischiare l'estinzione e la causa sembra non essere solo il discioglimento dei ghiacciai

Secondo un rapporto pubblicato dal WWF le foche della Groenlandia potrebbero rischiare l’estinzione a causa di diversi fattori. Tra le prime cause sicuramente il discioglimento dei ghiacciai; tuttavia, a questo fenomeno si accompagnano altre problematiche spesso generate dagli esseri umani. Queste creature, che abitano tra i ghiacci dell’Artico, per proteggersi dal freddo forano il il ghiaccio per costruire tane dove ripararsi; ma con lo scioglimento dei ghiacciai risulta sempre più difficile creare dei rifugi specie per i cuccioli, che si ritrovano costretti a tuffarsi nelle acque gelide, quando ancora il loro corpo non è pronto per affrontare tali temperature.

Tutti i rischi per le foche della Groenlandia

A minacciare le foche della Groenlandia però non è solo il cambiamento climatico, che ha anticipato la sua corsa di decenni, ma a minare la sopravvivenza della specie anche l’uomo. La caccia illegale, il bracconaggio, oltre l’inquinamento che procura malattie a questi esemplari dell’Artico, sono tutte conseguenze delle azioni dell’uomo. Le foche infatti, sono ancora oggi cacciate per il traffico illegale di pelli e cuccioli; inoltre, le sostanze inquinanti stanno provocando la scomparsa di molte specie che vivono al Polo Nord. Oltre al WWF, che dal 1994 lavora per la conservazione dell’ambiente artico, a lanciare un importante allarme anche il Fisheries and Oceans Canada Department.

Richiesta immediata di intervento

Il Fisheries and Oceans Canada Department si occupa di pesca e vita negli oceani. In un recente studio, il dipartimento ha sottolineato quanto i cambiamenti climatici stiano influenzando la vita delle foche che vivono nei ghiacciai. Infatti lo scioglimento dell’Artico, oltre a fare scomparire i ripari naturali di mamme e cuccioli, li rende più visibili ai predatori, minacciando così le creature su due fronti: il gelo (insopportabile per i piccoli) e il bracconaggio. Secondo l’allarme lanciato dal Fisheries and Oceans Canada Department sembra che si tratti di una vera e propria emergenza; il tasso di mortalità dei giovani esemplari pare risulti sempre più elevato e le foche della Groenlandia si trovano fortemente a rischio e di conseguenza bisognose di un sostegno immediato.

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy