Perché le libellule si fingono morte? Il motivo potrebbe sorprendere

Si tratta di una specie precisa di libellula e il suo “gesto estremo” potrebbe, inizialmente, anche far sorridere

Pare che alcune libellule si fingano morte per un motivo considerato piuttosto insolito. Una specie in particolare tenta con questa tecnica estrema di sfuggire ad un determinato “attacco”. Non si tratta infatti fingersi esanimi per scappare ad un predatore, ma per evitare attenzioni indesiderate. A mettere in scena questo comportamento bizzarro, sono le femmine che si lasciano cadere a terra, simulando la propria dipartita, per allontanare i pretendenti troppo insistenti. A rivelare questo singolare atteggiamento è uno studio condotto dal Biologo Rassim Khelifa, dell’Università di Zurigo.

Perché le libellule si fingono morte? Il motivo potrebbe sorprendere

Lo studio

Secondo quanto si legge su Focus, la ricerca del professor Khelifa si basa sull’osservazione delle larve di una particolare specie di libellule: il Dragone Alpino. Lo studio, condotto su alcuni esemplari delle Alpi Svizzere, ha rivelato questo comportamento assolutamente singolare. L’esperto ha notato infatti una femmina gettarsi in maniera plateale a terra per poi rimanere distesa sul suolo, apparentemente priva di vita, fino a quando non è rimasta sola; a quel punto, con disinvoltura, la libellula è tornata a volare. Il biologo ha poi notato che su 31 esemplari femmine studiate, ben 27 hanno attuato la stessa identica tattica; in 21 casi questa strategia è risultata efficace.

Le libellule che si fingono morte

Fingersi morte per evitare l’attacco da parte predatori sembra essere un atteggiamento comune da parte delle libellule; tuttavia pare che la specie di Dragone Alpino abbia esteso questa tattica anche nella “vita di coppia”. Le femmine di questa specie infatti si fingono prive di vita per sfuggire al corteggiamento di maschi insistenti e indesiderati. Questo avviene quando depongono le uova; in questo periodo infatti le femmine di Dragone Alpino sono vulnerabili perché, a differenza di altre libellule, non sono accompagnate da un maschio che vigila sui nascituri. In questo caso le madri sono a rischio perché un singolo rapporto basta a fertilizzare tutte le uova e danneggiarne il tratto riproduttivo. Per questo, in genere, le femmine rimangono nascoste nella vegetazione; ma quando vengono “scoperte” da diversi maschio tentano il gesto estremo. Il lancio al suolo infatti potrebbe risultare pericoloso per la libellula, che potrebbe rischiare di perdere la vita realmente; proprio per questo sembra che le libellule Dragone Alpino adottino questa tecnica quando non vedono altre “vie di scampo” verso corteggiatori troppo ostinati.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.