Primo PianoSalute & Beauty

Rogna auricolare nel coniglio: le cause, i sintomi e come curarla

I conigli sono animali molto delicati, prestare attenzione ad ogni loro cambiamento è dunque fondamentale

I conigli sono animali che, come tanti altri, hanno bisogno di cure e attenzioni. Alcuni di loro sono particolarmente delicati e spesso soggetti ad alcune patologie che, se prese in tempo, si possono risolvere senza particolari danni. Una delle malattie, che sembra attaccare diversi esemplar, è nota come la rogna auricolare e si presenta, appunto, nelle orecchie del coniglio. Questa particolare parte del corpo dell’animale ha bisogno di un’igiene costante per evitare l’insorgere di infezioni.

I sintomi più evidenti

Sono diversi i sintomi che l’animale può manifestare nel momento in cui viene colpito da rogna auricolare. Innanzitutto il prurito; a questo segue la secrezione di pus o altri liquidi tipici di un’infezione. È importante sapere inoltre che si tratta d’infezione contagiosa, quindi è prassi indispensabile disinfettare tutto quello che è entrato in contatto con il coniglio; viceversa, la trasmissione con altri animale potrebbe essere quasi immediata. Si tratta di una malattia che va assolutamente curata in tempo; il suo diffondersi infatti potrebbe colpire tutto il corpo dell’animale fino a causarne la morte. Per questo è fondamentare il consulto di un veterinario.

Le cause della rogna auricolare nel coniglio e le cure

La rogna auricolare è nota anche come otite parassitaria e a causarla è un acaro; il Psoroptes cuniculi è un parassita che in genere vive nella paglia o nel fieno, elementi con i quali il coniglio potrebbe entrare facilmente in contatto. L’acaro si attacca al condotto udito e si ingrandisce causando croste e prurito nell’animale. Proprio per questo motivo, quando si notano delle croste sospette nelle orecchie del coniglio, non andranno rimosse, ma piuttosto poste all’osservazione di un veterinario. Dopo il consulto con lo specialista, il medico sarà in grado di prescrivere un antiparassitario. Ma per evitare che il coniglio si possa infettare ancora, l’igiene e il controllo costante delle sue orecchie sono le prime procedure per cercare di prevenire il pericolo.

Back to top button
Privacy