Primo PianoSalute & Beauty

Perché il becco del canarino cresce troppo: le cause e come curarlo

Quando si decide di vivere con un canarino bisogna avere ben presenti alcune situazione che, se trascurate, potrebbero diventare gravi

A volte potrebbe capitare che il becco del canarino cresca a dismisura, rischiando di diventare un problema. Questa è un’informazione importante che, chiunque decida di portare a vivere con sé il grazioso uccellino “canterino”, deve tener ben presente. Non si tratta di una patologia grave per l’animale, ma se trascurata potrebbe tramutarsi in un serio disagio. Nella maggior parte dei casi infatti, questo fenomeno si verifica quando il volatile non cresce in natura ma all’interno di case e appartamenti. 

Prendersi cura di un canarino in casa non vuol dire solamente occuparsi della pulizia della gabbia o della voliera, ma vuol dire anche avere delle accortezze indispensabili affinché l’animale non soffra. Se per l’igiene del volatile è infatti fondamentale eliminare dal luogo in cui egli abita residui di cibo ed escrementi, è altrettanto importante provvedere a necessari operazioni di toelettatura. Forse molti potrebbero non essere al corrente del fatto che i canarini cresciuti in casa non hanno la possibilità di limare naturalmente (con i tronchi, per esempio) le loro unghie e il loro becco; questa potrebbe essere la principale causa che potrebbe portare unghia e becco a crescere a dismisura. Esistono però delle soluzioni per porvi rimedio.

Come provvedere alla toelettatura del canarino

Quando gli uccelli vivono all’interno di gabbie o voliere non hanno la possibilità di poter provvedere da soli a limare unghia e becco; proprio per questo motivo il proprietario di un canarino deve sempre tenere sotto controllo queste parti del corpo dell’animale. La toelettatura dell’uccellino non è complicata, ma va eseguita velocemente e con estrema attenzione. Per le unghie è necessario un tagliaunghie adatto, una forbicina con le punte arrotondate o una tronchesina; l’operazione va eseguita in modo netto per non sfaldare l’unghia e cercando di conferirgli una forma naturale ad angolo acuto.

Per ovviare alla crescita eccessiva del becco è necessario introdurre all’interno della gabbia un osso di seppia: questo permetterà al canarino di limarsi i contorni della bocca. Tuttavia se, nonostante la somministrazione regolare dell’osso, il becco rimane troppo lungo è importante far eseguire l’operazione di limatura ad veterinario o un allevatore esperto; qualsiasi errore potrebbe risultare fatale per l’animale infatti, poiché potrebbe non essere più in grado di mangiare e quindi di sopravvivere.

Back to top button