CuriositàPrimo Piano

Avvistata nel mare del Salento una misteriosa creatura: “Non si vedeva da 50 anni” [VIDEO]

Avvistata da un pescatore nell’aerea protetta di Porto Cesareo, nel Salento, la misteriosa creatura ha sorpreso anche gli esperti di fauna marina. Descritta come un “Eccezionale avvistamento” la vicenda ha in breve tempo fatto il giro del Paese. L’uomo, diportista sportivo, si è imbattuto per caso nel raro esemplare mentre si trovava con il suo natante nel cuore della riserva. Essendo per l’appunto un’aerea protetta, in quella zona è proibita ogni tipo di pesca; l’unica attività consentita è la ricerca scientifica. Proprio per questo il pescatore, dopo aver filmato l’animale, ha contattato immediatamente i biologi dell’area marina.

Gli esperti, dopo un’osservazione attenta sui comportamenti della misteriosa creatura, ne hanno individuato la natura. I biologi hanno infatti appurato e confermato che si tratta di un esemplare di foca monaca che non si avvistava in quelle acque da oltre 50 anni. A comunicarlo l’ufficio stampa dell’aerea marina. Il direttore della riserva, Paolo D’Ambrosio, ha spiegato: “Un ritorno atteso da anni di importanza rilevante che qualifica l’eccellente lavoro che si sta svolgendo da anni a Porto Cesareo“.

Il parere degli studiosi sulla misteriosa creatura marina

Secondo quanto affermano gli esperti dell’aerea protetta nel mare del Salento pare che la foca monaca fosse scomparsa da diversi anni dalle acque del Mediterraneo. Il direttore Paolo D’Ambrosio fa sapere infatti: “L’ultimo avvistamento nelle acque di Porto Cesareo risale addirittura agli anni Settanta. Un esemplare pescato in quel periodo e poi imbalsamato, fa mostra di sé nel locale museo di Biologia Marina“. Secondo quanto si apprende dall’Ansa, l’avvistamento viene definito di grande importanza scientifica anche da Antonio Terlizzi, docente di Zoologia e Biologia marina presso l’Università di Trieste: “Di recente abbiamo assistito a segnalazioni nel basso Adriatico e lungo le coste ioniche italiane, greche e albanesi. L’ultima segnalazione in Salento è di un cucciolo piaggiatosi a Frigole che poi è morto a Torre San Gennaro. È importante, qualora si dovesse avvistarla, non molestarla, non disturbarla e segnalarne esclusivamente la presenza“. (In calce un filmato dell’avvistamento).

LEGGI ANCHE: Scoperta in mare una misteriosa specie: senza occhi, minuscola e gelatinosa [VIDEO]

Back to top button