Trovato spaventoso coccodrillo gigante: lungo 5 metri e con il cranio grosso 65 cm

Una scoperta incredibile quella fatta dai ricercatori dell’Università del Queensland che hanno trovato un coccodrillo gigantesco dalle dimensioni spaventose. A sorprendere non solo la lunghezza del grosso predatore, circa cinque metri, ma anche la grandezza del suo cranio che pare raggiungesse i sessantacinque centimetri. Secondo quanto si apprende anche dallo studio pubblicato su Eurk Alert, gli scienziati avrebbero trovato i resti di uno degli alligatori più grandi mai vissuti sulla Terra. Si tratta di una scoperta che ha permesso inoltre di identificare una nuova specie esistita sul Pianeta.

Trovato spaventoso coccodrillo gigante: lungo 5 metri e con il cranio grosso 65 cm

Le caratteristiche del coccodrillo gigantesco

I ricercatori dell’Università del Queensland hanno attribuito al coccodrillo un nome scientifico: Paludirex vincenti. Lo studio afferma che si tratta di una scoperta relativa ad un animale preistorico vissuto milioni di anni fa. Secondo quanto è stato ricostruito dall’analisi dei fossili il cranio del gigantesco alligatore misurava circa 65 cm; oggi il coccodrillo indiano e del Pacifico sembra esserne un diretto discendente, in quanto raggiunge all’incirca le stesse dimensioni. Uno dei ricercatori, protagonisti della scoperta ha affermato: “I corsi d’acqua di Darling Downs erano una volta un luogo molto pericoloso per questo motivo”.

Uno dei predatori più temibili

Come la maggior parte dei suoi discendenti, il Paludirex vincenti era uno dei principali predatori dell’Australia, in grado di cacciare marsupiali preistorici giganti. Tuttavia gli esperti sostengono che, nonostante la forza e la grandezza di questo coccodrillo gigante, questa specie si sia estinta a causa della concorrenza con altre specie di coccodrilli. Uno ricercatore però, secondo quanto si apprende dallo studio pubblicato su Eurk Alert, sostiene: “Il punto di vista alternativo è che sia morto quando il clima si è prosciugato e i sistemi fluviali in cui un tempo viveva si sono ridotti. Stiamo ora esplorando entrambi gli scenari“. In ogni caso pare si resti tra le specie più spaventose esistite fino ad oggi. 

LEGGI ANCHE: Trovato serpente gigante: pesa 250 kg e per trasportarlo occorrono sei persone [VIDEO]

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.