CuriositàPrimo Piano

“Attenti ai serpenti marini”: strana schiuma ricopre tutta la spiaggia ed è panico tra la gente [VIDEO]

Una città australiana si è ritrovata all’improvviso con la spiaggia ricoperta da una strana schiuma bianca; dalle autorità locali arriva subito l’allerta per i serpenti marini. Le creature acquatiche potrebbero infatti nascondersi tra la coltre (simile ad una nube) e risultare pericolosi per i cani e le persone a spasso sul litorale. Il fatto si è verificato nelle spiagge del New South Wales settentrionale e del Queensland; e benché molta gente ha deciso intrepida di “nascondersi” tra la strana nuvola che ha invaso tutto, il sindaco si dichiara preoccupato.

I pericoli nascosti dalla schiuma

Secondo quanto si apprende, a seguito dell’accaduto, il fenomeno inconsueto si sarebbe verificato a causa del forte maltempo che ha colpito quelle zone nei giorni precedenti; circa 400 mm di acqua caduti in 24 ore e maree alte anche otto metri. Da quanto si può vedere anche dai video postati da numerosi cittadini e turisti, la schiuma marina ha letteralmente invaso i litorali. Il sindaco della cittadina colpita ha detto alla BBC: “Stiamo guardando la nostra spiaggia scomparire“. Il primo cittadino, seriamente preoccupato per la situazione, ha voluto mettere in suoi concittadini in allerta sia per quanto riguarda diversi “pericoli invisibili” (quali sassi o alghe velenose), sia per quanto riguarda i temibili serpenti marini.

Serpenti marini: pericolosi e velenosi

Secondo quanto si apprende dal Guardian, i serpenti marini rappresenterebbero il pericolo maggiore. In Australia infatti sono presenti ben 32 specie diverse di questi animali, tra cui una decina molto velenosi. L’allarme si è fatto più grande da quando molte persone hanno pensato di “tuffarsi” nella schiuma bianca non curanti dei possibili pericoli. Tra i video diventati virali uno in particolare mostra una donna che cerca il suo cane tra la coltre; tutto mentre un meteorologo del canale 7NEWS stava informando i cittadini del particolare fenomeno. L’animale è stato poi ritrovato, ma Nathan Fife, supervisore dei servizi di salvataggio della Gold Coast, ha spiegato che tra i tanti pericoli ci potrebbe essere quello di essere inavvertitamente travolti dalle onde e ritrovarsi in mare aperto senza rendersene conto.

Video Credit Twitter: KUTV2News

Back to top button
Privacy