Diritti e doveriPer strada

Lasciare il cane chiuso in auto è pericolosissimo: ecco perché potrebbe morire

Lasciare il cane chiuso in auto è gravissimo. Non solo è un gesto da non compiere, ma può essere pericoloso e perfino letale per il nostro amico a quattro zampe. Negli ultimi anni sono balzate alla cronaca tristissime vicende che hanno evidenziato più che mai il problema: a molti cani questa negligenza dei proprietari è costata la vita. Ma perché lasciarli chiusi in macchina può essere così pericoloso, anche in inverno?

A tornare sulla questione è stata Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa, che ha ribadito la gravità dell’atto. Lasciare il cane chiuso in auto è un errore, che non va commesso in nessuna stagione – neppure in inverno – e che deve allarmare tutti i proprietari dei quattro zampe. “È incredibile come nonostante le tante campagne che da sempre noi animalisti ci impegniamo a fare ogni anno – ha commentato Carla Rocchi – c’è ancora chi pensa sia normale lasciare un cane in auto”. In seguito all’ennesimo e più recente caso di abbandono in auto, la Presidente si è espressa in modo categorico. “Anche per questo abbiamo deciso di lanciare ancora una volta un appello a tutti i proprietari di animali affinché, sia d’estate che d’inverno, non lascino mai, per nessun motivo, il loro quattro zampe in auto da solo”.

Lasciare il cane chiuso in auto è grave tanto in estate quanto in inverno

L’ultimo caso di abbandono in auto balzato alla cronaca proprio in questi primi giorni di dicembre, ha evidenziato un nuovo punto cruciale della situazione. Pensare che la stagione faccia la differenza è un grave errore: questo comportamento rappresenta un rischio per il quattro zampe anche d’inverno. È fondamentale comprendere che il pericolo non va in pausa con le temperature fredde e che il caldo non è l’unico nemico del cane chiuso in macchina.

La struttura delle automobili rappresenta un problema sia con temperature troppo elevate (in piena estate l’abitacolo può superare in poco tempo i 50°) sia con temperature rigide. Questo avviene perché l’isolamento fisico da pioggia o vento non corrisponde ad un buon isolamento termico: l’auto non ripara il cane dal freddo. E non è difficile capire perché: vale lo stesso discorso per noi umani. Se restassimo bloccati nell’automobile ferma, chiusa ma soggetta al freddo gelido dell’inverno, soffriremmo appunto il freddo. Per l’animale questo rappresenta il rischio di andare incontro ad ipotermia e perfino alla morte.

Provare a rintracciare il proprietario, allertare le forze dell’ordine e aiutare il cane

Per questo, se il padrone commette il grave errore di lasciare il cane chiuso in auto, è bene che sia qualcun altro ad intervenire per scongiurare il peggio. In caso doveste notare un episodio di questo tipo, non siate indifferenti. Come prima cosa provate a rintracciare il proprietario della vettura e del quattro zampe, provando a cercarlo nei negozi limitrofi a dove l’auto è posteggiata. Se non dovesse farsi vivo, procedete allora a contattare le forze dell’ordine o i vigili del fuoco. Nel frattempo, cercate di supportare l’animale: innanzi tutto fategli compagnia, e poi cercate di capire se ha bisogno di qualcosa. Magari di un po’ d’ombra (che potreste ottenere posizionando dei giornali sul parabrezza) o molto probabilmente d’acqua o cibo, da versare all’interno dell’abitacolo. Controllate subito, per questo motivo, se c’è uno spiraglio di finestrino aperto dal quale poter intervenire nell’attesa che arrivino le forze dell’ordine. La domanda è sempre e solo una: a voi piacerebbe essere chiusi in auto?

Back to top button
Privacy