“Sembrano draghi”: strane e pericolose creature marine trovate sulla spiaggia [VIDEO]

Una notizia sorprendente arriva dal Sudafrica, a renderla nota è l’Indipendent che racconta di strane e pericolose creature marine trovate su una spiaggia a Città del Capo. Secondo quanto rivelano anche le immagini che ritraggono gli animali, che a decine hanno invaso la costa, quest’ultimi ricordano nei colori e nelle fattezze figure mitologiche simili ai draghi. La misteriosa comparsa ha sconvolto tutti e gli scatti sono diventati virali sul web. In tanti si sono chiesti la reale natura di questi strani esseri viventi e con stupore molti hanno riferito la loro pericolosità.

A spiegare con esattezza le caratteristiche di queste strane creature, Maria Wagener; la donna gestisce una pagina su Facebook sulla riva e sulla vita marina. A pubblicare le immagini è stata la stessa protagonista dell’avvistamento che sulla Fish Hoek Beach, ha rivelato di averne incontrate circa 20. La Wagener, dopo aver scattato e postato le foto ha rivelato di non aver mai visto prima creature simili; nonostante abbia vissuto vicino alla spiaggia praticamente tutta la vita.

La natura delle strane creature marine

Secondo un’attenta analisi, anche da parte degli esperti, sembra si tatti di Glaucus atlanticus, un tipo di lumaca di mare che è anche conosciuta come “la rondine di mare” e “l’angelo blu”. Dopo aver avvistato e fotografato le strane creature, Maria Wagner ha confessato: “Probabilmente li avrei rimessi in mare se avessi avuto qualcosa per sollevarli, ma no, non li ho toccati!“. Pare infatti che nonostante il loro aspetto, apparentemente innocuo e affascinante, questi animali abbiano un pungiglione molto potente e velenoso. Inoltre pare usino i tentacoli come meccanismo di difesa. Ma ciò che maggiormente può essere pericolosa per l’uomo, è appunto la loro puntura; essa infatti può provocare nausea, vomito e dermatite allergica acuta, a causa del veleno.

VIDEO: Fish Hoek Beach

LEGGI ANCHE: “C’è un mostro a casa mia”: panico in una cucina, sopra il lavello trova un topo gigante


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.