Il cervello dei Pitbull cresce troppo? Diventano aggressivi quando…

Secondo credenze diffuse da decenni, pare che il cervello dei Pitbull cresca talmente tanto da non rientrare più nella scatola cranica. Secondo la diceria, questa anomalia farebbe pensare che l’animale diventi pazzo e di conseguenza particolarmente aggressivo. Tuttavia negli anni, si è cercato di dare una spiegazione scientifica a questa voce diffusa, provando a sfatare ogni falsa convinzione e concentrandosi esclusivamente sulla verità. In merito a questo, bisognerebbe partire dal presupposto che un cane, difficilmente, è aggressivo per natura.

I Pitbull, sono cani che nascono per combattere contro i tori; da qui il loro nome: “pit” recinto e “bull” toro. Tuttavia, a causa della stazza inferiore del cane rispetto al toro, questo scopo sembra essere stato ben presto accantonato (almeno dal pusta di vista legale). La robustezza fisica e la forza di questa particolare razza canina ha lasciato diffondere la credenza che l‘animale nascesse aggressivo. In realtà il Pitbull è molto intelligente, un po’ testardo e regge molto bene lo stress fisico e mentale; ma soprattutto, può essere anche molto docile e affettuoso.

La verità sul cervello del Pitbull

Così come per i Dobermann si è pensato che questi cani siano portati alla pazzia e all’aggressività; si tratta assolutamente di una credenza da sfatare. Infatti, sia i Pitbull che i Dobermann, se allevati in ambienti emotivamente stabili ed affettuosi hanno la possibilità di sviluppare il loro vero carattere dolce e amorevole. Tutto cambia, quando i cani vivono in ambiente violento, sono più inclini a ripetere ciò che hanno subito. A parte “l’aggressività congenita”, c’è un altro falso mito che è necessario sfatare su questa razza di cane: il cervello che cresce a dismisura. Si è creduto infatti che il cervello di questo animale continuasse ad aumentare di volume cominciando a comprimere sulla scatola cranica, causando quindi un suo schiacciamento; niente di più falso, a quanto pare. Sembra infatti che, così come per i Dobermann, anche per i Pitbull crescendo il cervello perde alcune cellule celebrali e diminuisce di dimensione soprattutto con la vecchiaia. Per confermare il carattere fedele e sano del Pitbull è utile sottolineare che in molti ambienti oggi fa parte della Dog Therapy (soprattutto con i bambini).

LEGGI ANCHE: Pitbull vive per due anni legato ad un termosifone: la storia straziante

Commenti

comments