Perché ai gatti puzza l’alito? Può essere sintomo di gravi malattie

Ai proprietari di mici sarà capitato di accorgersi che a volte ai gatti puzza l’alito. Le spiegazioni dietro a questo singolare disturbo possono essere diverse, alcune delle quali piuttosto gravi. Il cattivo odore dalla bocca del gatto potrebbe essere infatti uno tra i sintomi di malattie anche importanti. Si tratta di un problema che compare, in genere, nel felino di età adulta e si accompagna, di solito, ad altri disagi legati alla cavità orale e ai denti. Ma tuttavia esistono situazioni in cui l’alitosi non ha nulla a che vedere con l’igiene dentale del quattro zampe.

Le cause per le quali ai gatti puzza l’alito, possono essere molteplici; la più comune è legata a disturbi dentali dei felini di casa. La pulizia dei denti nel micio è un argomento affrontato forse troppo poco; si tratta però di una pratica fondamentale per evitare disturbi importanti, come le carie o le gengiviti. Il cattivo odore nella bocca del gatto rappresenta il primo segnale, generalmente, della presenza di problemi alla cavità orale. Se accompagnati da una salivazione eccessiva, dalla comparsa di tartaro giallo-marrone, allora il problema potrebbe essere ad uno stadio avanzato.

Possibile cause dietro la puzza all’alito dei gatti

I disturbi legati ai denti possono essere diversi: gengiviti, carie a uno stadio avanzato, parodontite, ma anche gravi infezioni dentali che possono colpire altri organi come fegato, reni e stomaco. Importante dunque non trascurare la comparsa di alitosi nel felino. Quando ai gatti puzza l’alito infatti, si potrebbero celare i primi sintomi di malattie gravi. A tal proposito è importante notare se l’odore è simile all’urina, potrebbero essere problemi ai reni; se l’odore è più fruttato, potrebbe rappresentare l’insorgere del diabete; se nei casi più gravi il cattivo odore è accompagnato anche da vomito, potrebbero essere problemi al fegato. È fondamentale dunque, con la comparsa della puzza, consultare subito un veterinario che possa verificare l’origine del problema. Tuttavia, per i disturbi dentali, è fondamentale la prevenzione: ricordare dunque che anche i gatti devono lavare i denti. 

Commenti

comments