Allarme lupi: panico tra gli allevatori in Maremma “Erano quasi estinti, ma ora…”

Dal 1971 i lupi sono una specie protetta; legge stabilita per impedirne l’estinzione da quando la caccia indiscriminata lo aveva colpito pesatamente. Ma da allora questi predatori dei boschi e delle campagne hanno continuato a riprodursi divenendo nuovamente creature fortemente temute dagli allevatori. In Maremma infatti i pastori hanno iniziato nuovamente a preoccuparsi per le loro greggi. Il lupo pare sia tornato a diffondersi  lungo la dorsale appenninica e sulle Alpi occidentali, generando allarme e panico.

Nonostante la consistente presenza dei lupi tuttavia i gli allevatori sembrano avere atteggiamenti differenti nei loro confronti. Se da un lato c’è chi li teme, dall’altro c’è chi ha imparato a conviverci proteggendo le greggi in altro modo (chiudendole di notte in luoghi al chiuso, ad esempio). Dal WWF sono arrivati infatti alcuni consigli per proteggere il bestiame impedendo allo stesso tempo la caccia ai lupi; i quali tuttavia compiono solo il loro mestiere di predatori.

Come convivere con i lupi

Secondo il rapporto fornito da Coldiretti, in base ai dati Ispra, negli ultimi cinque anni la presenza del lupo sarebbe aumentata più del 20 %, oggi i lupi sono circa 2.000. La Zampa ha raccolto la testimonianza di Francesca Barzagli, proprietaria col fratello di un allevamento di 380 ovini da latte in Maremma, nel Grossetano. L’allevatrice ha rivelato: “Le nostre pecore sono libere al pascolo, una caratteristica di questi territori. Abbiamo problemi coi lupi dal 2012, quando sono iniziati i danni più grossi da predazione, con diversi attacchi e 25 bestie perdute in media ogni anno“. Dopo le importanti perdite al loro bestiame, gli allevatori anno aderito al progetto Life Med Wolf, allestendo terreni recintati dove ospitare le greggi di notte; e poi si sono muniti di cani da pastore maremmani, in grado di impedire gli attacchi dei lupi. La situazione è difficile, ma tra gli allevatori della Maremma si sta cercando di diffondere una mentalità che non vede i lupi solo come nemici da combattere e abbattere; ma piuttosto come creature che per istinto devono cacciare, ma dalle quali si ci può proteggere.

Commenti

comments