Entra in un palazzo: attaccato alla finestra trova un pipistrello enorme pronto a…

La vicenda si è svolta all’interno di palazzo storico dove un uomo ha trovato attaccato alla finestra un pipistrello enorme. I soffitti alti e le grosse finestre sono sembrati il luogo sicuro in cui trovare rifugio per la creatura, ma tuttavia la sua presenza sembra non essere stata particolarmente gradita. Il fatto è avvenuto presso l’edificio della Procura Generale di Bologna; a fare la scoperta un impiegato della struttura che, dopo i primi momenti di panico, ha pensato di dare l’allarme per le procedure di recupero.

Entra in un palazzo: attaccato alla finestra trova un pipistrello enorme pronto a…

Ciò che ha reso l’episodio particolarmente caratteristico, il fatto che l’animale (in genere notturno) si era rintanato, dietro la finestra del grande palazzo in Piazza dei Tribunali, in pieno giorno. Erano infatti appena le 13,00 quando l’impiegato si è trovato di fronte il pipistrello dalle dimensioni piuttosto consistenti, intento quasi a fissarlo. In breve tempo è dunque scattata l’operazione di recupero.

Il recupero del grosso pipistrello

Dopo i primi attimi di terrore, dovuti alla presenza dell’animale non troppo gradito agli esseri umani, l’impiegato a deciso di avvisare chi di competenza per effettuare un recupero in sicurezza. Il grosso pipistrello era attaccato alla finestra e sembrava non voler in alcun modo scomodarsi dalla sua posizione; pronto a prepararsi per la sera durante la quale avrebbe iniziato a volare. A quanto pare la presenza di queste creature nei palazzi storci di piazza dei Tribunali a Bologna, non è del tutto insolita. I pipistrelli infatti amano i soffitti alti e le grosse vetrate, dove trovano giacigli perfetti. Ad effettuare l’operazione di salvataggio i Vigili del Fuoco; l’animale si trovava rintanato sopra a uno dei pannelli del controsoffitto. I pompieri lo hanno dunque prelevato con delicatezza per poi rimetterlo in libertà all’aria aperta. Il fatto però che fossero appena le 13, 00 avrà portato l’animale a cercare un altro luogo all’ombra fino alla sera.  

LEGGI ANCHE: Monta una telecamera nascosta in soffitta e fa una scoperta inquietante: “È enorme”

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.