Cane blocca un intero aeroporto: scappa nella pista e ferma gli aeri per un’ora

Un vicenda che poteva terminare in maniera piuttosto drammatica arriva dal Canada, dove un cane blocca un intero aeroporto mandando in tilt tutto il personale. A riportare la notizia è l’Independent che racconta i dettagli di questa singolare notizia, spiegando cosa è accaduto all’aeroporto internazionale di Toronto, solo qualche giorno fa. Secondo quanto riferito infatti, il cane protagonista della storia, viaggiava in stiva all’interno della sua gabbia; ma qualcosa è andato storto.

Il cane si trovava a bordo di un volo appena atterrato in Canada, proveniente dalla Spagna. Il quattrozampe, un Podenco spagnolo di colore bianco, doveva essere consegnato ad un’associazione animalista. Ma Crystal, questo è il nome della femmina di Podenco bianca, è scappata misteriosamente dalla gabbia dentro la quale viaggiava. L’episodio ha generato caos in tutto l’aeroporto, sopratutto perché il cane in fuga, ha iniziato a correre nella pista degli aerei.

Il caos in aeroporto

Secondo quanto si apprende dall’Independent, la gabbia dentro la quale si trovava Crystal non era chiusa correttamente; questo ha permesso al cane di fuggire generando il caos in tutto l’aeroporto. Tutto il personale aeroportuale si è trovato costretto a mettere in atto una lunga caccia durata un’ora; durante la quale gli aerei sono rimasti a terra. Crystal ha iniziato a correre all’impazzata lungo una pista, costringendo il personale di sicurezza a chiudere l’aeroporto. Beverley Farmer, volontaria dell’associazione Podenco Friends, ha parlato del pericolo scampato, rivelando: “Proprio in quel momento c’era un aereo in fase di atterraggio, per fortuna i piloti se ne sono accorti e hanno ripreso quota. Poteva accadere una catastrofe. Dopo qualche ora il personale aeroportuale ha finalmente ritrovato il cane. I volontari che l’hanno presa in consegna hanno spiegato: “Niente di grave, si riprenderà in fretta e non ha sofferto. Anzi, quando l’abbiamo trovata dormiva beatamente sotto un camion, dove aveva trovato riparo dalla pioggia“. Il peggio dunque è stato superato anche grazie all’efficienza del personale dell’aeroporto di Toronto.

LEGGI ANCHE: Il gatto che si crede un cane: il motivo è incredibile

Commenti

comments