Vede una coda lunga 20 centimetri spuntare dal water: “Aiuto, mi ha graffiata!”

Un’esperienza davvero traumatica, quella vissuta da una giovane venticinquenne che vede una coda di 20 centimetri, spuntare fuori dal water di casa sua. Ma la vicenda si complica quando, oltre alla vista agghiacciante, la ragazza viene addirittura graffiata. Infatti alla paura per la presenza dell’ospite inatteso, si aggiunge il terrore di aver contratto qualche infezione.

Non sarà la prima volta che, purtroppo, si sentono storie di animali che risalgono dallo scarico del water. Ma tuttavia avere dei contatti fisici diretti con queste creature può in certi casi risultare estremamente pericoloso. Creature che vivono nelle fogne o in altri posti dalle condizioni igieniche  poco rassicuranti sono infatti spesso portatori di malattie.

La scoperta agghiacciante dentro al water

Il fatto è accaduto in una villetta lombarda. Una ragazza ad un certo punto ha emesso un grido di panico e dolore, sentendosi pungere. A quel punto ha controllato direttamente dentro il vaso del water e lì dentro ha visto una coda di 20 centimetri appartenente ad un ratto. Il topo di fogna era risalito dallo scarico fino al bagno della malcapitata e emerso direttamente dal wc, aveva “aggredito” la venticinquenne. Il padre della ragazza è immediatamente intervenuto portando la figlia al pronto soccorso. Si temeva infatti che il ratto avesse potuto mordere la giovane, con il rischio di averle trasmesso gravi infezioni o la leptospirosi. Per fortuna, giunta in ospedale, i sanitari hanno rassicurato padre e figlia escludendo ogni lesione, ma la sola presenza di un graffio; evitando a quel punto anche di praticare l’antitetanica alla ragazza che, viceversa, sarebbe risultata indispensabile. Quindi oltre il terrore per la presenza indesiderata a casa, la presenza del ratto non ha riportato altre conseguenze. Tuttavia resta da chiarire come abbia fatto il topo di fogna a risalire lungo il collo d’oca del tubo di scarico e arrivare così in alto, tanto da graffiare la ragazza nel tentativo di uscire.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.