Pulci e zecche in estate: cosa fare con il cane?

Spesso il pelo dei nostri animali domestici può presentare delle pulci o delle zecche ed in particolar modo nel periodo estivo. Soprattutto poi se gli amici a quattro zampe sono spesso in giardino e quindi hanno più probabilità di entrare a contatto con questi esseri fastidiosi. Fortunatamente però al giorno d’oggi ci sono delle tecniche di prevenzione per evitare l’annoso problema: quali? Prima di tutto bisogna andare in un negozio di animali o un centro commerciale che abbia un reparto per la cura dei cani: ci sono ben tre tipologie di antiparassitario. Il primo è il collare da far indossare al cucciolo, il secondo lo spray da spruzzare sul pelo e il terzo le pipette da versare nelle scapole del cane.

Pulci e Zecche

Quest’ultime sono specifiche per pulci e zecche e sul mercato ne ce sono di diversi tipi e tutte efficaci allo stesso modo. Durante l’inverno devono essere utilizzate con una certa frequenza, mentre nella stagione estiva vanno coadiuvate con il collare antiparassitario: sembra essere molto potente contro la leishmaniosi che si diffonde proprio con l’arrivo delle zanzare causato dal caldo. Mettere solo il collare potrebbe funzionare, ma risultano comunque più efficaci le pipette. Prima di applicare queste soluzioni però bisogna fare un bel bagno al cane.

Terminata la toelettatura poi bisogna applicare la pipetta ed è molto facile: aprite la parte superiore e poi versate il suo contenuto nelle scapole; nel caso del collare invece basta tagliarlo alla giusta misura per il collo – bisogna per questo motivo stare molto attenti a non farlo troppo stretto – e posizionarlo bene. Per quanto riguarda invece i prodotti da usare certamente è meglio evitare di fare delle polveri fai-da-te, ma affidarsi direttamente a quelle già in commercio e soprattutto al consiglio di un veterinario: in questo modo non si rischia l’intossicazione.

Commenti

comments