I criceti non vanno lavati: 6 cose da sapere prima di adottarne uno

Prima di adottare un animale domestico, è importante informarsi su tutte le abitudini corrette da mettere in atto qualora decidiamo di portare una creatura in casa nostra. Per esempio, sapevate che i criceti non vanno lavati? Di seguito vi presentiamo un elenco di sei cose indispensabili da sapere prima di adottarne uno. Un criceto infatti non è solo un tenero roditore che gira freneticamente sulla sua ruota; ma, in quanto essere vivente, ha delle caratteristiche e delle abitudini che ogni nuovo padrone deve rispettare.

I criceti sono infatti degli animali estremamente delicati. Molto amati dai bambini, non sono però dei giocattoli e non vanno trattati come tali (principio base da tenere bene a mente quando si decide di adottare qualsiasi animale domestico); necessitano di cure e attenzioni specifiche. 

6 cose da sapere prima di adottare i criceti

Prima di portare un criceto in casa vostra, dovete dunque tenere presente alcune nozioni fondamentali.

1) Non tutte le specie di criceti possono essere adottate; solo 5 su 18 esistenti in natura. Le restanti 13 specie, sono infatti protette e non possono essere messe in commercio se non illegalmente. Dunque i criceti adottabili sono: il criceto russo, il criceto siberiano, il criceto di Roborowskij, il criceto dorato e il criceto Cinese.

2) In secondo luogo è importante sapere come comportarsi con l’alimentazione dei piccoli roditori. Questi animali si nutrono di un mix di semi (che in genere si trova già pronto), ad esso si aggiungono delle verdure che verranno indicate dal veterinario. Una o due volte a settimana i criceti possono assumere piccole dosi di frutta e frutta secca. Da evitare sono assolutamente il latte e latticini, cioccolato, dolci di ogni tipo, ma anche patate, cipolle e pasta.

3) Forse non tutti lo sanno, ma i criceti si lavano da soli; dunque non vanno mai lavati. Bisogna piuttosto predisporre la gabbia che li ospiterà di sabbia di cincillà, con la quale l’animale provvederà autonomamente alla sua igiene.

4) Un’altra cosa importante da sapere è che i criceti sono animali territoriali, quindi è impossibili tenere più esemplari nella stessa gabbia.

5) Il criceto è un animale notturno e per questo spesso dorme anche di giorno. Il suo sonno è pesante e svegliato bruscamente può diventare aggressivo fino ad arrivare a mordere.

6) Ed infine, da tenere ben presente è che, i criceti domestici non vanno in letargo; quindi, per questo motivo, il criceto deve sempre vivere in appartamento (dove le temperature rimangono pressoché costanti tra l’estate e l’inverno) e non all’aperto.

Commenti

comments