Cane in calore, cosa fare? 3 consigli utili che vi aiuteranno

I nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di cure costanti; capire la loro natura rientra tra le cose più complesse e curiose che tocca gestire. Quando il cane è in calore, ad esempio, cosa devono fare i padroni? Come ci si comporta? Ecco alcuni consigli utili che renderanno la vostra vita e quella del vostro amico più semplice.

Cosa fare quando il cane è in calore

Maschi e femmine vivono l’esperienza dell’atto riproduttivo in maniera differente, ecco come gestire i vostri cani quando sono in calore.

CANE MASCHIO

Raggiunti i sei mesi di vita, i cani maschi sono praticamente sempre in calore; a loro basta fiutare una cagnolina in amore per attivarsi. In questo caso, quello che può fare il padrone è tenerlo d’occhio, coccolarlo più del dovuto, per fargli sentire di non essere in difetto e di vivere una condizione naturale e valutare se castrarlo o meno. Questa scelta va presa quando non c’è la possibilità di un eventuale accoppiamento.

CANE FEMMINA

Per le cagnoline è diverso; come gli esseri umani, anche loro hanno le mestruazione, cosa che di norma avviene due volte l’anno. Il periodo dell’amore inizia quando le parti intime si gonfiano e hanno perdite di sangue. Il mese successivo, quindi una sorta di fase due del ciclo, le rende fertili e quindi pronte a concepire. Notiamo in loro un cambio repentino di atteggiamento; sono sempre molto agitate, talvolta spaesate. Se non si ha la possibilità di farle accoppiare, è bene valutare la sterilizzazione. Capita, infatti, che non accoppiandosi possano sviluppare delle malattie o simulare una gravidanza; una gravidanza isterica. Dunque cercate di avere un controllo maggiore sulla cagnolina e di ricorrere ai consigli del veterinario nel caso in cui doveste notare degli atteggiamenti molto particolari.

Commenti

comments