Sente uno strano rumore dal paraurti: sulla sua auto si era attaccato un…

Ha viaggiato per qualche chilometro con uno strano rumore dal paraurti. Fermatosi all’improvviso si accorge di cosa si era attaccato alla sua auto. Si è trattato senza dubbio di un soccorso insolito, quello che si sono trovati a dover fronteggiare i Vigili del Fuoco di Pisa. Ad allertare le forze dell’ordine lo stesso automobilista per diversi chilometri ha percorso la superstrada Firenze-Pisa-Livorno, con un ospite fuori dalla sua macchina.

Sente uno strano rumore dal paraurti: sulla sua auto si era attaccato un…

Lo strano rumore che arrivava dall’auto era infatti causata da un animale che per tutto il tempo aveva viaggiato attaccato al paraurti. L’uomo indispettito e preoccupato ha deciso di allertare chi di competenza per porre rimedio, senza danni, alla questione.

La scoperta dietro lo strano rumore dall’auto

L’automobilista, originario di Bologna, ha scoperto di “non essere da solo”, soltanto nel momento in cui si è fermato ad una piazzola di sosta. Lì, già allarmato dallo strano rumore, ha trovato l’animale attaccato al paraurti. Si trattava di una creatura insolita che non era intenzionata a scendere dall’auto. Durante il suo percorso, lungo la superstrada Firenze-Pisa-Livorno, l’uomo era stato allarmato dai segnali degli altri automobilisti, così aveva deciso di accostarsi. Solo in quel momento si era accorto di avere un camaleonte attaccato al paraurti della macchina. Lo strano rumore era nato probabilmente quando il rettile era piombato sull’auto e da lì non era più riuscito a scendere. Così il camaleonte aveva viaggiato per diversi chilometri aggrappato al paraurti, ma per fortuna, il viaggio pericoloso da “clandestino” non aveva causato all’animale danni permanenti. Con l’arrivo dei Vigili del Fuoco sul posto, l’automobilista non è riuscito a fornire elementi utili per comprendere come l’animale fosse finito sulla sua auto. Per fortuna il rettile, portato prima in caserma, è stato subito condotto presso uno studio veterinario; lì il medico lo ha vistato trovandolo in buone condizioni. A breve sarà dunque rimesso in libertà.

LEGGI ANCHE: 70 mila pecore trovate su un “forno galleggiante”: la scoperta agghiacciante

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.