Vede un’ombra nella zanzariera: si avvicina e trova un grosso…

Una donna vede una strana ombra dietro la zanzariera. Appena si avvicina fa una scoperta agghiacciante, trova un grosso animale. Il terrore dopo la sorpresa inquietante e inaspettata ha spinto la malcapitata ad avvisare i Vigili del Fuoco. Gli agenti sono immediatamente giunti sul posto, nonostante la chiamata ricevuta è apparsa a tratti bizzarra. I pompieri sono infatti abituati ad accorrere in situazioni di pericoli gravi (incendi, alluvioni, catastrofi naturali), ma anche a liberare animali rimasti intrappolati in luoghi improbabili. Forse però, provvedere alla rimozione di una creatura attaccata ad una zanzariera, non deve essere un’operazione all’ordine del giorno.

Vede un’ombra nella zanzariera: si avvicina e trova un grosso…

L’ombra nella zanzariera ha letteralmente lasciato senza parole la proprietaria di casa. La donna si trovava sola con sua figlia piccola e atterrita dalla scoperta agghiacciante non ha trovato altro rimedio che avvisare i pompieri.

La scoperta sconcertante dietro la zanzariera

Guardando fuori dalla finestra la donna è rimasta terrorizzata quando si è accorta che un ospite indesiderato stava per entrare all’interno della sua abitazione. Un grosso pipistrello era attaccato ad una delle zanzariere che “rivestono” tutta la casa. Sentendosi inerme e spaventata, la malcapitata ha visto come unica soluzione possibile quella di avvisare i Vigili de Fuoco. Ricevuta la strana chiamata i Pompieri hanno in un primo momento esitato, ma hanno poi comunque deciso di intervenire per cercare un rimedio all’annosa questione. Giunti sul posto infatti i soccorsi hanno prima provveduto a tranquillizzare mamma e figlia; ed in un secondo momento si sono preoccupati di spostare l’animale dalla zanzariera. Pare infatti che il pipistrello si trovasse all’interno dell’abitazione ed era entrato dal salotto volando fino alla finestra; la trappola per zanzare aveva però bloccato il suo volo. I Vigili hanno così preso delicatamente la creatura e accertatisi che l’animale non avesse subito nessun danno lo hanno liberato in giardino. Insomma, nonostante il grosso spavento tutto è terminato nel migliore dei modi.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.