All’interno di uno zoo strappano gli artigli ad una leonessa: il motivo è sconvolgente [FOTO]

All’interno di uno zoo egiziano, accade un fatto estremamente scioccante. Una leonessa è stata sottoposta ad una pratica sconvolgente. Il felino infatti è stato privato dei suoi artigli, che le sono stati letteralmente strappati, per permettere ai visitatori dello zoo di toccare l’animale e poterci giocare, senza che il grosso predatore, possa naturalmente reagire.

La condizione in cui è stata messa la leonessa di appena 14 mesi è a dir poco straziante. Schiacciata per terra, privata dagli artigli con una pinza, in mezzo alla polvere, con una rete sul muso e un uomo che le bloccava i movimenti. La struttura protagonista della terribile vicenda è lo zoo di Rafah, al confine tra la Striscia di Gaza e l’Egitto.

La pratica crudele davanti gli occhi di tutti

Come se la vicenda non fosse già scioccante di suo, a rendere l’evento maggiormente agghiacciante è stato che il fatto sconvolgente si è svolto davanti agli occhi dei visitatori, fra cui tanti bambini. La pratica è apparsa estremamente crudele. La leonessa infatti non ha subito alcun sedazione, se non un leggerissimo tranquillante, che è servito per tenere buono l’animale, ma non certo per alleviare il dolore. L’intenzione di non voler addormentare l’animale è stata volontaria, così da permettere a tutti di poter assistere alla scena. (Continua dopo la foto)

Photo Credits Facebook

Il gesto che ha ‘leso la dignità’ della leonessa

Nella città in cui si trova lo zoo, non sono presenti ospedali veterinari. Ed è stato questo il motivo per il quale i responsabili della struttura si sono sentiti autorizzati a compiere il gesto insano. La leonessa, Falestina, ha subito l’operazione all’interno della sua gabbia e il veterinario che le ha rimosso gli artigli, lo ha fatto senza nessuna accortezza. Il povero animale è stato sottoposto infatti ad una infezione oltre al trauma, al termine della procedura crudele. Tutto avvenuto sotto gli occhi di giornalisti e pubblico pagante.

Le condizioni della leonessa

Terminato ‘l’intervento’ Falestina è apparsa immediatamente spiazzata e stordita. Ha iniziato a grattare un palo del recinto con le zampe ormai prive di artigli. Inizialmente i presenti sono stati tenuti a distanza, ma poi tutti gli ospiti sono entrati nella gabbia della piccola leonessa angosciata. Oltre il trauma, che aveva privato l’animale del suo principale punto di forza, il felino ha dovuto immediatamente dopo subire flash e schiamazzi.

Le dichiarazioni dei responsabili dello zoo dopo il gesto spiazzante

Probabilmente il responsabili dello zoo di Gaza, non si sono resi conto fino in fondo della crudeltà del gesto commesso. Il proprietario dello zoo ha infatti dichiarato: “Sto cercando di ridurre l’aggressività della leonessa in modo che possa essere amichevole con i visitatori”.  Mohammed Jumaa, ha inoltre aggiunto: “Gli artigli sono stati tagliati per permettere ai visitatori di giocare con lei”. Alle parole del proprietario dello zoo, si sono aggiunte quelle del veterinario che ha eseguito l’operazione. Il medico Fayez al-Haddad, ha detto: “Vogliamo portare sorrisi e felicità ai bambini, aumentando il numero di visitatori del parco, che soffre di spese elevate”.

LEGGI ANCHE: NON VUOLE PIÙ IL SUO GATTO MALATO E COMPIE UN GESTO AGGHIACCIANTE. ECCO COSA E’ SUCCESSO 

Commenti

comments