Le forze dell’ordine intervengono per salvare una donna. In casa fanno una scoperta sconvolgente

Le forze dell’ordine allertate, sono intervenute per salvare una donna in difficoltà. Ma entrati all’interno della casa, fanno una scoperta sconvolgente. A dare l’allarme alla Polizia è stato l’avvocato che si sta occupando di gestire alcune sentenze in cui la signora è coinvolta. La donna in questione infatti è vittima di una patologia psicologica, l’accumulazione compulsiva. Nella fattispecie, la donna è stata riscontrata affette da accumulazione compulsiva di animali. 

Il fatto si è verificato ad Abisola Superiore. L’Enpa di Savona, spiega: “Accumulatori seriali di animali sono persone che, in un momento particolare della loro vita, si circondano di animali in casa, fino a giungere ad una situazione critica sia dal punto di vista igienico-sanitario che di cattiva custodia degli animali stessi”.

L’intervento della Polizia e dei volontari

L’Enpa di Savona, ha raccontato che proprio nei giorni scorsi, si è trovata a fare fronte ad un caso di accumulazione compulsiva di animali. L’Ente di protezione animale, ha dichiarato: “La sensibilità umana ed animalista dell’avvocato amministratore di sostegno di una signora di Albisola Superiore, affetta da questa sindrome, e l’intervento dei nostri volontari, hanno permesso di bloccare le conseguenze del suo comportamento in una fase non ancora estrema”. Oltre ai volontari dell’associazione che si occupa dei diritti degli animali, sul posto è giunta la Polizia, che ha permesso lo sgombero della casa.

Come stanno i gatti

L’associazione animalista, ha poi spiegato in che condizioni riversano oggi i gatti. I volontari, hanno dichiarato: “Così i suoi animali sono stati sterilizzati a cura dell’amministratore, con l’ausilio di Daniela, volontaria del gattile Enpa di Albissola; e ricoverati in convalescenza presso l’Enpa. Ad eccezione di un gatto ed un cane, che saranno riaffidati alla proprietaria. Come raccomandano i medici specialisti del settore, che consigliano di lasciare all’accumulatore seriale un limitato numero di animali sterilizzati, quelli a lui più cari, per evitare che ricada nel comportamento scorretto”.

Le accuse al comune di Abisola Superiore

Dall’Enpa fanno sapere inoltre: “L’amministratore di sostegno ha deciso per l’assistita la rinuncia alla proprietà degli altri animali e l’Enpa ha iniziato a cercare per loro famiglie adottive. Rimane soltanto da collocare un simpatico maschio, anch’esso sterilizzato. L’animale è visibile nella sede dell’associazione in via Cavour 48 r a Savona, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, telefono 019 824735″. L’Enpa di Savona accusa anche il comune di Albisola Superiore di non essere intervenuto: “Per legge ha il dovere di occuparsi degli animali domestici di proprietà (sia cani che gatti) in situazioni critiche e soggetti a rinuncia di proprietà e che, come ancora troppi altri comuni savonesi, si è sottratto ai suoi obblighi“.

Una situazione grottesca

Potrebbe sembrare quasi una scena comica, ma è quello che avvenuto a Perth. Alla chiamata dell’uomo, la Polizia è giunta sul posto con diverse pattuglie, ma si sono trovati davanti una situazione davvero grottesca e poco allarmante. Un uomo stava cercando di uccidere un ragno, e il figlioletto gli urlava a fianco, poiché aveva paura dell’animale. A quel punto gli agenti, non hanno potuto che constare il fatto e informare il comando generale. La Polizia, intervenuta ha emanato un comunicato, con il quale si informava che l’intervento di ulteriori forze di Polizia non era necessario, in quanto si trattava di una ‘tipica situazione domestica’.

La reazione dell’uomo

Il protagonista del gesto, si è trovato perplesso quando ha visto la sua casa riempirsi di agenti della Polizia. A quel punto si è trovato costretto a dover raccontare agli agenti della sua terribile paura verso i ragni. L’uomo si è scusato con i poliziotti, rendendosi conto di come le sue urla, avessero creato una situazione molto tesa. Il ragno? Pare che nel frattempo sia riuscito a mettersi in salvo!

LEGGI ANCHE: CARABINIERI CHIAMATI PER SOCCORRERE UNA DONNA, FANNO UNA SCOPERTA AGGHIACCIANTE [FOTO]

Commenti

comments