La proprietaria tinge il pelo del suo cane: le conseguenze sono scioccanti. Rischia di morire

Una vicenda davvero scioccante: la proprietaria tinge il pelo del suo cane, le conseguenze sono terribili per il povero animale. Che sarebbe addirittura potuto morire. Il fatto ha fatto il giro del web in pochissimo tempo e ha suscitato la rabbia e l’incredulità di molti utenti. Specialmente gli animalisti, hanno molto contestato l’accaduto, sopratutto perché per il cane ci sono state conseguenze tragiche.

Il fatto ha avuto luogo a Bangkok, in Thailandia. Il povero cane, dopo aver subito la scelta della proprietaria, è stato colpito da un’infezione acuta. Il malessere ha avuto effetti talmente evasivi, culminati con l’amputazione di un orecchio. Il povero cane infatti dopo l’infezione avrebbe potuto avere guai peggiori.

La vicenda agghiacciante

La vicenda agghiacciante, ha avuto per protagonista Diffy, un volpino di Pomerania. Il cane era di ‘proprietà’ di una donna thailandese, che per divertimento o non si sa cosa, ha pensato bene di tingergli le orecchie di rosso. Nella tintura utilizzata per compiere il gesto malsano però, erano contenute sostanze altamente nocive per il povero Diffy. Questo purtroppo, ha fatto sì che il cane sviluppasse un’infezione che lo avrebbe addirittura potuto uccidere. 

L’amputazione dell’orecchio

L’infezione che ha colpito il povero Diffy, avrebbe causato un notevole rigonfiamento nelle orecchie, tanto da dover decidere di amputarle, per evitare che il problema si estendesse a tutto il corpo. L’orecchio più compresso era il sinistro, così i veterinari, che hanno visitato il malcapitato cane, hanno deciso di amputarlo per evitare le conseguenze più gravi: la morte stessa di Diffy.

Le critiche

Non appena la notizia si è diffusa, tutti coloro che sono venuti a conoscenza dell’accaduto si sono divisi in pareri controversi. L’episodio ha generato reazioni diverse e oltre a chi ha criticato fortemente l’atteggiamento della proprietaria, c’è anche chi l’ha difesa. Secondo quando riporta il quotidiano Daily Mail, la proprietaria di Diffy, avrebbe accusato sia il titolare del negozio che le ha venduto la tinta, sia i produttori della tinta stessa. La donna infatti a suo favore sostiene che nessuno ha indicato con correttezza le sostanze nocive che si trovavano nel colorante. Insomma la domanda che in tanti si sono posti è: perché colorare le orecchie del cane? Al di là delle sostanze dannose, non è già una forma di violenza sottoporre il nostro amico a quattro zampe ad una procedura del genere?

Cane tinto di rosso

Un colore rosso accesso, fuori dal comune proprio perché del tutto innaturale. È così che è stato trovato Scarlet, un cane che ha preoccupato gli animalisti in Grecia. L’animale era in compagnia di un profugo che, con tutta la semplicità del mondo, ha ammesso di averlo acquistato ad Atene perché “gli piaceva davvero tanto quel colore” al punto di pagarlo 150 euro. L’uomo si è giustificato affermando che credeva si trattasse di pigmenti naturali innocui per gli animali, tuttavia il provvedimento è stato immediato: Scarlet è stato prelevato e portato in un rifugio per eliminare quel rosso e verificare se il colore gli avesse causato dei danni. Le analisi cui è stato sottoposto hanno evidenziato che la colorazione era avvenuta attraverso la normale tintura per capelli ma anche che, per fortuna, le sue condizioni di salute non erano state minimamente intaccate.

 

Commenti

comments