Portato dal veterinario credeva di ricevere un abbraccio, ma la verità è un’altra [FOTO]

E’ la storia incredibile di un cane, che portato dal veterinario ha creduto di ricevere un abbraccio. In realtà, la verità è un’altra, l’intento della veterinaria che lo ha visitato era ben diverso, ma la dottoressa visto l’atteggiamento del cane si è intenerita. A raccontare la vicenda è proprio Kayleen Campbell, la veterinaria protagonista dell’accaduto.

La dottoressa, estremamente stupita dalla scena che le si è palesata, ha spiegato come il cucciolone fosse stato illuso da un suo gesto. La veterinaria infatti, aveva realmente cinto il collo dell’animale, ma il suo intento era ben diverso da quello di concedere al cagnolone un tenero abbraccio. La Campbell, infatti doveva fare una visita particolare al cane.

Il racconto della veterinaria

Secondo quando racconta la stessa Kayleen Campebell, la veterinaria protagonista della vicenda, non è la prima volta che uno dei suoi pazienti a quattro zampe la intenerisce così particolarmente. La dottoressa ha raccontato: “In clinica ci è successa una cosa strana: abbiamo alzato la testa a una cagnolina per trovare la vena per un prelievo, e lei ha pensato che stessimo facendo questo gesto per abbracciarla”. Kayleen Campbell ha un rapporto speciale con i suoi pazienti e in ogni visita, dona sempre un po’ d’amore.

Il momento dolcissimo

Sempre dal racconto della dottoressa Kayleen, si apprende: “La cagnolina è entrata dal veterinario pensando di ricevere abbracci: non avevo mai vissuto nulla di simile, ma sono stati momenti dolcissimi”. Tutti gli animali, come gli esseri umani del resto, hanno bisogno sempre di tanto affetto, soprattutto quando vengono sottoposti a cure mediche. Il dolore e la paura di ogni essere vivente in difficoltà può essere alleviato con un po’ di tenerezza in più. Con questo tenerissimo episodio Kayleen Campbell l’ha capito molto bene. 

Photo Credits Facebook

Perché ha tenuto il cane per il collo?

La veterinaria, protagonista della tenera vicenda ha spiegato il motivo per il quale, è stato necessario tenere il collo del cane, per il prelievo. Kayleen Campbell, ha infatti detto: ” Il collo è il punto ideale per fare i prelievi, è una tecnica più veloce rispetto al prelievo alle zampe. E’ stato buffo: quando ho alzato la testa dell’animale, lei continuava ad appoggiarsi a me e a farmi le coccole“. Inteneriti tutti dal momento così dolce e inconsueto, alcuni dei membri dello staffo guidato dalla Campbell, hanno deciso di immortalare l’evento con qualche scatto. La dottoressa, parlando ancora del cane, divenuto la mascotte della clinica ha spiegato: “A volte gli animali sono nervosi o spaventati, e io cerco sempre di stare attenta alle loro esigenze. La cosa più importante nel mio lavoro è cercare di far star meglio i cani e i gatti, e anche l’affetto rientra in questa categoria”.

 

Commenti

comments