Botti di Capodanno vietati: ecco alcuni dei comuni che hanno aderito a questa iniziativa

Oggi 31 dicembre 2018, come ogni anni si festeggia San Silvestro. Per l’ultimo giorno dell’anno sono previsti i fatidici botti di Capodanno. Ma i tanto attesi fuochi d’artificio, sono temuti dai nostri amici a quattro zampe. Alcuni comuni italiani, li hanno però vietati, evitando pericoli e paure. Ecco di seguito, alcuni delle città più grandi, che in tutta la penisola hanno deciso di aderire a questa iniziativa.

I Fuochi d’artificio infatti, risultano spesso rischiosi non solo per i cani e gatti di casa, ma negli anni hanno provocato, gravi danni anche agli esseri umani. I loro ‘botto’, può essere infatti deleterio, per i timpani. Ogni anno per i nostri amici a quattro zampe, i botti di Capodanno, sono una vera ‘tragedia’. I cani scappano spaventati e spesso rimangono traumatizzati. In Italia, moltissimi comuni hanno deciso di vietare i fuochi d’artificio, tra i grandi centri urbani, nei quali non tuoneranno i botti, ricordiamo: Milano, Genova, Roma, Torino, Bologna, Trieste, Firenze, Bari, Palermo e Cagliari.

Milano

In Piazza Duomo a Milano, per chi si recherà in piazza sarà in vigore il divieto di uso e possesso di petardi e fuochi d’artificio. Nelle altre zone della città l’uso di petardi e fuochi è invece ammesso nel rispetto delle norme.

Torino

A Torino è vietato l’uso di botti di Capodanno, nel centro storico. Così come per Milano, i fuochi nelle altre zone della città, sono ammessi, ma nel rispetto delle norme.

Genova

Su tutto il territorio comunale sarà vietata la detenzione di “materiali pirotecnici” in area pubblica o aperta al pubblico.

Bologna

Il sindaco, ha emesso per tempo un’ordinanza comunale che vieta la vendita e l’utilizzo di fuochi d’artificio in tutta la città, comprese le zone private.

Trieste

Il comune di Trieste, ha vietato l’uso di botti di Capodanno, negli spazi pubblici dell’intero territorio comunale con una deroga per i fuochi d’artificio che verranno sparati alla mezzanotte da piazza dell’Unità.

Firenze

Nel capoluogo toscano, è vietato l’uso di petardi, fuochi d’artificio nella zona del centro storico. Nel resto della città non sono previsti divieti.

Roma

Nella Capitale invece, non vi è nessuna ordinanza per uso di petardi e fuochi d’artificio, se non nei luoghi più affollati, dove sono vietati.

Bari

Un’ordinanza comunale ha vietato la vendita e l’uso di petardi e fuochi d’artificio su tutto il territorio comunale ad eccezione degli spettacoli autorizzati.

Palermo

A Palermo è vietato l’uso di fuochi d’artificio a ridosso del teatro Politeama, dove ci sarà il concerto di fine anno. L’uso di “materiale pirotecnico” sarà inoltre vietato nel centro storico ma consentito nel resto del territorio comunale.

Cagliari

Nessun divieto per vendita e uso di materiale pirotecnico nell’area comunale, ad eccezione dei luoghi interessanti da eventi pubblici.

La cuccia anti-rumore per proteggere i cani dai botti di Capodanno

Per proteggere i nostri amici a quattro zampe nasce una cuccia anti-rumore. A creare la nuova tecnologia, ci pensa Ford. La casa automobilistica ha pensato, al benessere dei nostri cani, con un’idea davvero innovativa, che sviluppa un sistema all’avanguardia, studiando la stessa tecnologia usata nei Suv.

Di norma i cani, non riescono a sopportare i botti di Capodanno. Il rumore provocato dallo scoppio dei petardi, rappresenta per i pelosetti di casa un vero incubo. Centinaia di cani, impauriti, scappano addirittura dalle loro abitazioni, senza riuscire a farvi più ritorno. Ora la Ford ha realizzato il prototipo di una cuccia speciale con il preciso scopo di proteggere gli animali da qualsiasi tipo di rumore.

Come funziona la cuccia anti-rumore

La tecnologia che Ford, ha studiato per il benessere dei nostri amici a quattro zampe e davvero all’avanguardia. La cuccia anti-rumore, protegge i nostri cani dai botti di Capodanno e per farlo sfrutta l’Active Noise Control, ovvero la stessa tecnologia inserita nell’Edge Suv usata per eliminare i rumori del motore e non disturbare il guidatore. Grazie ad un microfono esterno, la cuccia è in grado di captare le frequenze dei suoni esterni in modo da generarne altre che rendano più leggere, o addirittura annullino, i rumori. Inoltre, per stabilire maggior confort e benessere, la cuccia è rivestita di sughero e ha al suo interno un sistema di ventilazione che garantirà al vostro cucciolo il massimo dell’agio.

LEGGI ANCHE: LAV CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI A NATALE: “GLI ANIMALI SONO FAMIGLIA” [VIDEO]

IDEE REGALE PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE: CONSIGLI UTILI PER IL NATALE

COME REALIZZARE UNA ALBERO DI NATALE A PROVA DI GATTO: CONSIGLI UTILI

Commenti

comments