Nasce la cuccia anti-rumore, per proteggere i cani dai botti di Capodanno [VIDEO]

Ogni anno per i nostri amici a quattro zampe, i botti di Capodanno, sono una vera ‘tragedia’. I cani scappano spaventati e spesso rimangono traumatizzati. Per proteggerli nasce una cuccia anti-rumore. A creare la nuova tecnologia, ci pensa Ford. La casa automobilistica ha pensato, al benessere dei nostri cani, con un’idea davvero innovativa, che sviluppa un sistema all’avanguardia, studiando la stessa tecnologia usata nei Suv.


Di norma i cani, non riescono a sopportare i botti di Capodanno. Il rumore provocato dallo scoppio dei petardi, rappresenta per i pelosetti di casa un vero incubo. Centinaia di cani, impauriti, scappano addirittura dalle loro abitazioni, senza riuscire a farvi più ritorno. Ora la Ford ha realizzato il prototipo di una cuccia speciale con il preciso scopo di proteggere gli animali da qualsiasi tipo di rumore.

Come funziona la cuccia anti-rumore

La tecnologia che Ford, ha studiato per il benessere dei nostri amici a quattro zampe e davvero all’avanguardia. La cuccia anti-rumore, protegge i nostri cani dai botti di Capodanno e per farlo sfrutta l’Active Noise Control, ovvero la stessa tecnologia inserita nell’Edge Suv usata per eliminare i rumori del motore e non disturbare il guidatore. Grazie ad un microfono esterno, la cuccia è in grado di captare le frequenze dei suoni esterni in modo da generarne altre che rendano più leggere, o addirittura annullino, i rumori. Inoltre, per stabilire maggior confort e benessere, la cuccia è rivestita di sughero e ha al suo interno un sistema di ventilazione che garantirà al vostro cucciolo il massimo dell’agio.

Gli animali non sono giocattoli

L’ENPA, l’Ente Nazionale Protezioni Animali, come ogni anno, invita tutti alle adozioni responsabili a Natale. Già lo scorso anno, come negli anni precedenti, l’ente aveva lanciato un appello forte: “Gli animali non sono giocattoli, no alla moda degli acquisti natalizi; sì alle adozioni responsabili“. Ed anche quest’anno come gli altri, l’ENPA, rinnova il suo invito. L’associazione è mossa, dal consueto ripetersi nelle festività natalizie, della terribile routine: cani e gatti, soprattutto, ma anche tantissimi esotici, roditori e conigli che, purtroppo, hanno il destino segnato. Come spiega l’ente, la maggior parte degli animali, viene accolta in casa per assecondare un impulso passeggero. Ma il peggio arriva dopo, una volta scomparso l’entusiasmo natalizio, il povero animale viene dimenticato o abbandonato. E il tragico dato riportato dall’ENPA dimostra che, gli acquisti di Natale finiscono così per diventare gli abbandoni di Capodanno.

Adozioni responsabili

Oltre al traffico illegale di cuccioli e alle sue implicazioni di natura economica, come sottolinea sempre l’avvocato Ricci, l’acquisto di animali, pone anche una grande questione etica.  Come ricorda il presidente dell’ENPA Carla Rocchi: ” Gli animali sono esseri senzienti; esseri, cioè, in grado di provare emozioni e, proprio come noi, dotati di ciò che chiamiamo carattere, l’uno diverso dall’altro. Nulla dovrebbe ripugnarci quanto l’idea di poter comperare un altro vivente, quasi fosse una cosa”. E allora, solo per chi fosse realmente interessato a condividere la propria vita con un animale, potrebbe recarsi in tutti i ricoveri per animali e fare felici tanti esseri viventi bisognosi d’amore. Inoltre già dallo scorso anno, l’ENPA ha proposto una soluzione anche per chi non fosse convinto al 100%. E’ sempre possibile aiutare i moltissimi quattro zampe in difficoltà con un regalo solidale, ovvero prendersi cura ‘a distanza’ di uno dei tanti cuccioli che l’ENPA custodisce, con un sostentamento economico.

LEGGI ANCHE: LAV CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI A NATALE: “GLI ANIMALI SONO FAMIGLIA” [VIDEO]

Commenti

comments

Loading...