Un cane che aveva perso tutte le speranze, trova una sorpresa commovente a Natale [FOTO]

E’ una storia davvero strappalacrime, quella che raccontiamo proprio oggi, 24 dicembre 2018, Vigilia di Natale. Il protagonista è un cane, che aveva perso tutte le speranze, ma trova una sorpresa davvero commovente ad attenderlo ‘sotto l’albero’. Si tratta di Ettie, un dolcissimo cucciolone di 14 anni. In molti credevano che vista la sua età matura, non ci sarebbero state più molte speranze di trovare una casa per il cane.

Ettie è una femmina incrocio di cane Labrador. Il suo precedente proprietario l’aveva abbandonata e addirittura aveva chiesto per lei l’eutanasia. A seguito di questo terribile evento, il cane, viveva ormai da molti anni al Dallas Animal Services, un canile di Dallas. E tutti coloro che si prendevano cura di lei, temevano che non nessuno avrebbe voluto adottarla e che i suoi giorni sarebbero finiti sola in canile.

La meravigliosa sorpresa

Ma le cose per la cagnolona sono cambiate proprio in prossimità del Natale. Ettie, infatti ha trovato qualcuno di molto buono che l’ha accolta nella sua famiglia. Tommy Bull, l’ha adottata. L’uomo ha dichiarato: “Sono venuto a conoscenza della storia di Ettie da un post su Facebook e ho deciso di adottarla. Quando l’ho vista per la prima volta era molto magra, aveva problemi a camminare, e aveva soltanto due denti. Sembrava che non avesse più voglia di vivere”. Bull racconta di aver contattato il Camo Rescue per ultimare l’adozione e spiega: “I volontari me l’hanno portata in braccio perché Ettie non riusciva neppure a camminare bene. L’ho subito abbracciata per farla sentire al sicuro e mi sono innamorato di lei”.

Adesso il quattro zampe sta molto meglio

Un bellissimo regalo di Natale per Ettie, che adesso sta molto meglio. La cagnolona ha fatto amicizia con gli altri cani della casa, ama passeggiare in giardino e giocare con Tommy. Il nuovo proprietario di Ettie, racconta:” Ha trovato una casa non solo per le feste, ma per tutta la vita. I cani anziani sono in grado di trasmetterti un amore e un senso di riconoscenza straordinari”.

Photo Credits Facebook

A Natale, solo adozioni responsabili

Come ogni anno, durante il periodo delle festività natalizie, l’ENPA, lancia un appello molto importante. Le richieste fatte dai volontari riguardano le adozioni responsabili a Natale e ci ricordano che gli animali non sono giocattoli. Sono diversi coloro che durante le festività, seguono la moda del ‘cane sotto l’albero’. Tuttavia quest’abitudine, se non viene attuata con grande responsabilità, può risultare rischiosa per i nostri amici a quattro zampe. 

Gli animali non sono giocattoli

L’ENPA, l’Ente Nazionale Protezioni Animali, come ogni anno, invita tutti alle adozioni responsabili a Natale. Già lo scorso anno, come negli anni precedenti, l’ente aveva lanciato un appello forte: “Gli animali non sono giocattoli, no alla moda degli acquisti natalizi; sì alle adozioni responsabili“. Ed anche quest’anno come gli altri, l’ENPA, rinnova il suo invito. L’associazione è mossa, dal consueto ripetersi nelle festività natalizie, della terribile routine: cani e gatti, soprattutto, ma anche tantissimi esotici, roditori e conigli che, purtroppo, hanno il destino segnato. Come spiega l’ente, la maggior parte degli animali, viene accolta in casa per assecondare un impulso passeggero. Ma il peggio arriva dopo, una volta scomparso l’entusiasmo natalizio, il povero animale viene dimenticato o abbandonato. E il tragico dato riportato dall’ENPA dimostra che, gli acquisti di Natale finiscono così per diventare gli abbandoni di Capodanno.

Adozioni responsabili

Oltre al traffico illegale di cuccioli e alle sue implicazioni di natura economica, come sottolinea sempre l’avvocato Ricci, l’acquisto di animali, pone anche una grande questione etica.  Come ricorda il presidente dell’ENPA Carla Rocchi: ” Gli animali sono esseri senzienti; esseri, cioè, in grado di provare emozioni e, proprio come noi, dotati di ciò che chiamiamo carattere, l’uno diverso dall’altro. Nulla dovrebbe ripugnarci quanto l’idea di poter comperare un altro vivente, quasi fosse una cosa”. E allora, solo per chi fosse realmente interessato a condividere la propria vita con un animale, potrebbe recarsi in tutti i ricoveri per animali e fare felici tanti esseri viventi bisognosi d’amore. Inoltre già dallo scorso anno, l’ENPA ha proposto una soluzione anche per chi non fosse convinto al 100%. E’ sempre possibile aiutare i moltissimi quattro zampe in difficoltà con un regalo solidale, ovvero prendersi cura ‘a distanza’ di uno dei tanti cuccioli che l’ENPA custodisce, con un sostentamento economico.

LEGGI ANCHE: LAV CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI A NATALE: “GLI ANIMALI SONO FAMIGLIA” [VIDEO]

IDEE REGALE PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE: CONSIGLI UTILI PER IL NATALE

COME REALIZZARE UNA ALBERO DI NATALE A PROVA DI GATTO: CONSIGLI UTILI

 

Commenti

comments