Invasione di coccinelle asiatiche: rischio per altre specie animali [FOTO]

Nelle ultime settimane si è registrata un’invasione consistente di coccinelle asiatiche; questo insetto potrebbe essere pericoloso per altre specie animali e metterle fortemente a rischio. La notizia arriva dalla Gran Bretagna e a lanciare l’allarme è un post pubblicato sull’account ufficiale Twitter, del tabloid britannico Daily Mirror, il quale informa la popolazione dello stato d’allerta. Le coccinelle, infatti sono infette e risultano un pericolo per la salute delle specie locali; provenienti dall’Asia e dal Nord America gli insetti sono arrivati sulla spinta dei venti autunnali, alla ricerca di un luogo mite ed adeguato al letargo.

Ciò che genera lo stato d’allerta è il fatto che questi insetti, sono portatori di una malattia che potrebbe risultare  potenzialmente letale per gli altri insetti. Sciami di consistenza rilevante, sono stati avvistati nell’area di Manchester e sono in tanti a lamentarsi di una vera e propria invasione di questi insetti nel proprie case. L’insetto può risultare dannoso per la fauna locale, perché, come spiegano gli esperti, pur non essendo pericolose per l’uomo, queste coccinelle possono essere portatrici di morte, per gli altri insetti. Le coccinelle asiatiche, infatti, trasportano un fungo che può essere trasmesso durante l’accoppiamento con le coccinelle autoctone, questo fungo può risultare addirittura letale per gli insetti locali. Per ovviare a questo pericolo, gli esperti consigliano di tenere chiuse le finestre, in modo tale che gli insetti infetti non riescano a trovare le condizioni ideali per andare in letargo e proliferare.

Photo Credits Twitter

Dopo le cimici asiatiche, l’allarme preoccupa anche l’Italia

Lo stato d’allerta potrebbe diffondersi anche in altri territori europei, come la nostra penisola. Il clima mite autunnale, con il sostegno dei venti, potrebbe favorire il trasferimento delle coccinelle asiatiche anche in Italia, già invasa dalle cimici asiatiche. Infatti, l’Italia del Nord è sotto allarme, poiché negli ultimi giorni si è registrata un’invasione di cimici asiatiche. Le famiglie colpite da questa invasione chiedono come potersi difendere. La cimice asiatica, è un insetto proveniente dalla Cina, dal Giappone o dal Taiwan, il suo nome scientifico è Halyomorpha halys. La presenza di questi animali è stata dovuta agli autunni, particolarmente caldi che la nostra penisola ha registrato negli ultimi anni: il clima particolarmente mite, infatti stimola la riproduzione delle cimici asiatiche.

Come proteggersi e prevenire le invasioni pericolose

In Italia però, non sono presenti antagonismi naturali, a questa specie; e indubbiamente questo permette loro di potersi diffondere e riprodurre con maggiore facilità. Facilmente identificabili per via del dorso caratterizzato dalla presenza di striature marmoree di colore verde scuro/marrone. Una delle caratteristiche predominanti di questa specie animale è la capacità di non arrendersi facilmente. Sorprese dai primi freddi del dopo crepuscolo, cercano rifugio nelle case calde dove gli abitanti se ne ritrovano in grandi quantità. A questo punto la soluzione migliore resta quella di assicurarsi di tenere sempre le zanzariere davanti a porte e finestre, perlomeno il rischio sarà quello di ritrovarsi sciami su porte e mura di casa.

LEGGI ANCHE: SENTONO RUMORI DAL TETTO DAL RIENTRO DELLE VACANZE: SCOPERTA SCONVOLGENTE

SCOPERTA LA FORMICA-KAMIKAZE: SALTA IN ARIA ED E’ PERFINO TOSSICA

Exit mobile version