Sentono il grido d’aiuto sotto il cemento: ecco cosa è successo [VIDEO]

Avevano appena fatto dei lavori in casa e versato una colata di cemento nel garage: poi hanno sentito il grido di aiuto

Quando il mese scorso, l’amato gatto di Meike Vielsack, Jimmy, è scomparso dalla loro casa in Germania, il ragazzo temeva che non lo avrebbe mai più visto. I giorni passavano e il micio non tornava. “Di solito stava fuori per non più di qualche ora – ha detto Meike Vielsack al sito The Dodo – Dopo due giorni, abbiamo appeso volantini, postato sue foto su Instagram e chiesto ai vicini se potevano dare un’occhiata per vedere se magari era rimasto bloccato accidentalmente da qualche parte”.

Si sentiva un grido d’aiuto

Ma Jimmy, in realtà, non si era allontanato, era in un posto che nessuno avrebbe mai immaginato. Infatti, più o meno nello stesso momento in cui il gatto era scomparso, il vicino di Vielsack che vive in fondo alla strada aveva installato un nuovo pavimento di cemento nel suo garage. Non molto tempo dopo, l’uomo aveva iniziato a sentire uno strano grido d’aiuto durante la notte, sembrava un miagolio sommesso, ma non riusciva a capire da dove potesse provenire. All’inizio la connessione non era ovvia. Ma alla fine ha individuato la fonte del suono. Veniva proprio da sotto la nuova lastra di cemento.

Il salvataggio è stato incredibile

Il vicino ha chiamato la polizia per chiedere aiuto e quando è stato appurato che proprio di un miagolio si trattava, il vicino ha chiamato Meike. “Mi ha detto che c’era un gatto bloccato sotto il suo garage, e poiché sapeva che il mio era scomparso, aveva pensato che potesse essere lui“. “Ero lì e ha iniziato a miagolare – ha detto – Ho immediatamente riconosciuto la sua voce”. Fortunatamente non ci è voluto molto per aprire un buco nel cemento abbastanza largo, ma il gatto indebolito e traumatizzato aveva bisogno di un po’ di aiuto per uscire dopo quello che aveva passato in questi lunghi giorni.

Ci ha messo 10 ore a uscire

“All’inizio aveva paura, ma alla fine è uscito dopo circa 10 ore di attesa – ha detto Vielsack – Avevo davvero paura che avrei dovuto vederlo morire lì dentro”. Quando finalmente è venuto fuori, Jimmy è stato portato subito dal veterinario che ha confermato il suo stato di salute: era un po’ dimagrito e un po’ scioccato, ma per il resto stava benone. Ora, probabilmente, ci penserà due volte prima di infilarsi in qualche allettante fessura nel terreno…

Photo Credits Facebook

Commenti

comments