Il cane si sente male in aereo: ecco cosa fanno gli assistenti di volo [FOTO]

Un cane si è sentito male mentre era in volo su un aereo della compagnia JetBlue. Quello che hanno fatto gli assistenti di volo è incredibile

Di recente abbiamo scritto di cani che sono stati maltrattati dalle compagnie aeree. Un Bouledogue francese, solo qualche mese fa, è stato chiuso nella cappelliera di un volo e ha perso la vita. Stavolta, però, le cose sono andate in modo decisamente diverso per un altro cagnolino della stessa razza che volava con la JetBlue.

Il cane stava male

A quanto pare, la pelosetta di 3 anni, di nome Darcy, stava viaggiando dalla Florida al Massachusetts, negli Stati Uniti d’America, quando ha iniziato ad agitarsi parecchio perché non capiva bene cosa stesse succedendo. Il suo proprietario, Michele Burt, ha visto la cucciolona stare male. “Tutti noi siamo influenzati dalla pressione della cabina e dalle fluttuazioni dell’ossigeno – ha poi scritto l’uomo sul suo profilo Facebook – Ma la reattività degli assistenti di volo ha probabilmente salvato la vita della mia Darcy“.

Le hanno dato la maschera d’ossigeno

Infatti, dopo aver verificato le condizioni di salute del cane, gli assistenti di volo hanno deciso di farlo respirare meglio usando le maschere d’ossigeno. “Ho messo la maschera sul suo musetto, e in pochi minuti si è ripresa e poco dopo non l’ha più voluta – ha proseguito il signor Burt – Credo che i membri dell’equipaggio Renaud e Diane abbiano salvato una vita, alcuni potrebbero pensare che è poco importante perché Darcy è solo un cane, ma io no”. Michele ha anche ringraziato la JetBlue. Ed è arrivata anche la risposta ufficiale della compagnia: “Vogliamo tutti assicurarci che tutti abbiano un volo sicuro e confortevole, compresi i 4 zampe. Siamo grati per il rapido intervento del nostro equipaggio e lieti che tutti i partecipanti coinvolti respirassero più facilmente quando l’aereo è atterrato a Worcester”.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments