Trovano una borsa abbandonata all’aeroporto: chiamano gli artificieri, ma…

Il personale dell’aeroporto di Adelaide, in Austraria, ha trovato una borsa abbandonata nella struttura e ha chiamato gli artificieri. Ma quello che hanno trovato non era “esplosivo”

Si sa, di questi tempi l’allarme terrorismo è sempre molto alto. In tutte le parti del mondo. Per questo, quando gli agenti di sicurezza dell’aeroporto di Adelaide, in Australia, hanno trovato una borsa abbandonata vicino i bagni, si sono insospettiti e hanno chiamato gli artificieri affinché facessero “brillare” l’oggetto. Fortunatamente, però, la squadra giunta sul posto ha guardato dentro il borsone rosa e ha scoperto qualcosa di molto meno pericoloso.

Nella borsa c’era un coniglio

La “bomba”, infatti, era in realtà un dolcissimo coniglio. Così una volta allertato l’associazione animalista del luogo (la Rspca), il piccolo è stato recuperato. “Nei miei 26 anni di servizio con Rspca è la prima volta che mi capita un caso del genere – ha detto Nalika Van Loenen al sito The DodoIl giovane coniglio maschio è chiaramente molto ben socializzato e sicuramente domestico. È anche addestrato per il guinzaglio”. Ma chi ha potuto compiere un gesto del genere? La Van Loenen ha un paio di teorie: “Il suo proprietario avrebbe potuto lasciare il paese e sapeva che lasciando il loro animale domestico in un’area popolata sarebbe stato trovato e curato – ha proseguito – O forse stavano progettando di portarlo di nascosto a bordo di un aereo, ma si è tirato indietro all’ultimo minuto”.

Ora il piccolo sarà adottato

Ad ogni modo, fortunatamente, il coniglio è stato recuperato e ora i volontari si prenderanno cura di lui, finché non troverà una nuova famiglia. Una di quelle che prima di andare in vacanza si preoccupi davvero anche della sua sorte.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments