Lo chiamavano licantropo, ma la realtà è commovente [FOTO]

Scambiato per un licantropo, un lupo mannaro per via del suo aspetto mostruoso, un cane è stato salvato da una donna coraggiosa e ora si è davvero trasformato

Lo chiamavano licantropo, ma la realtà è commovente [FOTO]

Avvistato da qualche settimana nei pressi di una cittadina americana, questa strana creatura aveva suscitato il terrore tra i passanti che non avevano trovato il coraggio di avvicinarsi. Nessuno aveva capito che animale fosse ed era stato chiamato il “licantropo”, perché sembrava una minaccia. Ma la realtà era ben diversa e il povero peloso è stato costretto a vivere isolato e perfino scacciato. La vita del cagnolone è cambiata grazie a una donna, che ha avuto il coraggio di scattargli una foto e di pubblicarla con un post su Facebook, chiedendo aiuto a chiunque potesse intervenire.

Il licantropo aveva bisogno di aiuto

L’appello è arrivato anche a Megan Bowe, tra i fondatori dell’associazione Bowe’s Adoptable Rescued Pup. Con una squadra di soccorso, è corsa sul posto e ha trovato il povero animale caduto in uno stato di profonda depressione, solo e senza energie. Una volta avvicinatasi, la donna ha capito subito che si trattava di un incrocio con un pastore tedesco e lo ha portato al suo rifugio per le cure veterinarie del caso. King, questo il nome che gli è stato dato, soffriva di una grave malattia della pelle, aveva il corpo ricoperto di croste e la coda ferita. Sembrava vecchio, ma aveva soltanto un anno di vita.

La trasformazione è evidente

La causa delle sue disgrazie, secondo i veterinari, è stato un incidente automobilistico. Debole e denutrito, aveva anche diverse malattie contagiose, tanto che nella clinica è stato messo in quarantena. Con il tempo, con le giuste cure e tanto amore, King ha iniziato a stare sempre meglio e si è mostrato un cane socievole e amorevole. Non appena sarà considerato completamente fuori pericolo, i volontari provvederanno a trovargli una famiglia. Una storia a lieto fine nonostante inizialmente sembrava essere un horror.

Photo Credits Facebook