I cani sono dei bugiardi: ingannano il proprietario a loro piacimento

I cani sono dei bugiardi e ingannano il proprietario a loro piacimento. È questo il risultato di una ricerca di un team svizzero su 27 esemplari di razze diverse

“La verità trionfa da sola, la menzogna ha sempre bisogno di complici”. La frase appartiene al filosofo greco Epitteto e l’abbiamo scelta per introdurre il risultato di una ricerca sui cani pubblicata dalla rivista specializzata Animal Cognition. Lo studio dimostra che i nostri amici a 4 zampe sanno mentire, o quanto meno sono molto abili ad ingannare gli umani e portarli a fare quello che vogliono loro. La ricerca, che viene dalla svizzera, sostanzialmente riguarda il cibo. Gli studiosi hanno scelto cani di 27 razze diverse per insegnare loro a distinguere una persona “cooperativa” da una “competitiva”.

L’esperimento

Durante l’esperimento sono state poste a terra tre scatole, una delle quali non conteneva nulla, in una c’era una salsiccia e nell’ultima un biscotto. Poi gli esperti hanno ordinato ai cani di scovare il contenitore in cui si trovava il cibo. Il test è stato svolto sia con un partner “competitivo”, che dopo aver aperto la scatola ne metteva il contenuto in una tasca, sia con uno “cooperativo”, che consegnava subito il cibo agli animali. Bene, dopo due giorni i cani hanno modificato il proprio atteggiamento iniziale. Alla persona considerata “competitiva”, ovvero quello che non dava loro la ricompensa, il cucciolone indicava o la scatola vuota o quella con il biscotto, a quella giudicata “cooperativa”, ovvero che dava subito loro la ricompensa, veniva indicato il contenitore con la salsiccia.

Sono veri bugiardi

“In entrambe le giornate dell’esperimento – hanno sottolineato i ricercatori – i cuccioloni si sono mostrati più interessati a indicare la scatola preferita al ‘cooperativo’ rispetto al ‘competitivo’ e l’effetto si è dimostrato addirittura più marcato nel secondo giorno di test“. La conclusione è che i cani sanno mentire, o quanto meno, se aiutati, capiscono cosa è più conveniente per loro. Vale per una salsiccia, questo sì, chissà se vale anche per tutto il resto. Ma una cosa è certa. Come diceva Epitteto, la menzogna ha sempre bisogno di complici.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments