Salva un cucciolo di cane dalla strada, ma non è come pensa

Un uomo crede di salvare un cucciolo di cane dalla strada e lo porta alla polizia. Ma quello che scopre dopo è incredibile

In commissariato non finiscono solamente i criminali. A volte capita che anche un innocente venga portato dietro le sbarre. Accade agli uomini, figuriamoci agli animali. Questa volta l’incredibile storia arriva da Bartlett, un piccolo centro nella contea di DuPage, in Illinois, dove un uomo si è presentato nell’ufficio dello sceriffo con in mano una scatola contenente quello che credeva fosse un cucciolo smarrito. “Ha detto che stava guidando – ricorda il sergente Kyle Rybaski – quando si è accorto di questo cane tutto solo sul ciglio della strada. Temendo per la sua vita, si è fermato, lo ha raccolto e ce lo ha portato”.

Il cucciolo non era come sembrava

Intrattenendo il cucciolotto, però, Rybaski e i suoi colleghi hanno iniziato a sospettare che quello con cui stavano giocando, in realtà, non era un cucciolo di cane. Ci somigliava molto, ma c’era qualcosa che non tornava: “Ci siamo resi conto che non si trattava di un cucciolo come gli altri: quando l’ho preso in braccio, la sua pelliccia aveva un aspetto diverso – ha detto Rybaski al sito The Dodo – e anche le sue zampe erano più grandi del normale. Le unghie, poi, proprio non ci convincevano”.

Poi la scoperta

È a questo punto che il sergente inizia a pensare di avere a che fare con un piccolo coyote, e per avere conferme decide di cercare su Internet, dove in breve trova conferme ai suoi sospetti: “Eravamo tutti molto eccitati – ha aggiunto – perché non capita tutti i giorni di tenere un coyote tra le mani”. Ma la cosa più importante era che il piccolo stava bene, anche se forse sentiva la mancanza della mamma ed era troppo giovane per essere rilasciata da sola. Il cucciolo è stato quindi portato al Willowbrook Wildlife Center, dove è stato accolto a braccia aperte. Sarà accudita assieme ad altri coyote ospiti della struttura, così da mantenere il suo istinto selvaggio. Poi, con un po’ di fortuna, sarà rimessa in libertà nel suo ambiente.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments