Litiga con i figli: per punirli spara e uccide i due cani

Un uomo, dopoa ver avuto una violenta lite con i suoi due figli, ha deciso di punirli privandoli delle due cose a loro più care: i loro due cani.

Era cominciata come una banale lite ma poi si è trasformata in un atto crudele e senza giustificazioni. Un uomo in Oklahoma, rientrando dopo il lavoro, si è reso conto che i suoi due figli non avevano svolto i compiti casalinghi che lui gli aveva assegnato. In particolare aveva chiesto alla figlia 17enne di lavare i piatti e di caricare la lavastoviglie: rincasando e trovando ancora tutto in disordine, l’uomo ha perso la pazienza ed è iniziata una violenta lite con i ragazzi.

“Ha iniziato ad urlare ed inveire contro di loro e poi ha detto loro di uscire”, ha raccontato la ex moglie e madre dei due. Questi due giovani facevano avanti e indietro dai genitori separati e la ragazza, nel momento del pericolo, ha pensato bene di chiamare la mamma per farsi venire a prendere e allontanarsi dal padre. Tornati in quella casa il giorno successivo hanno ricevuto una sorpresa sconvolgente: i due cani erano spariti.

I corpi dei due animali senza vita sono stati ritrovati in un bosco poco lontano dall’abitazione dell’uomo e, sebbene lui si dichiarasse innocente, la versione raccontata da una sua collega di lavoro lo inchioda: la donna ha riferito che lui le avrebbe raccontato di aver sparato ai cani per punire i due figli e poi si sarebbe disfatto dei corpi. Ora l’uomo è rinchiuso in cella con l’accusa di crudeltà nei confronti degli animali e detenzione abusiva di armi da fuoco, mentre i figli hanno dichiarato che, dopo quanto accaduto, non vogliono più avere nulla a che fare con chi è capace di gesti tanto atroci.

Photo Credits Facebook

 

Commenti

comments