Gattino che non crescerà mai trova una “mamma” umana perfetta per lui

Rimasto di dimensioni ridotte rispetto ai suoi fratellini, Widdle è riuscito a conquistare il cuore della sua mamma adottiva con tutta la sua dolcezza e un piccolo trucco, irresistibile

Alla nascita il piccolo Widdle sembrava un micio come tutti gli altri, forse giusto un più scatenato dei suoi fratellini. Col passare delle settimane però mentre il resto della cucciolata cresceva normalmente, lui restava indietro. Jessie, infermiera e veterinaria in Nuova Zelanda, l’ha preso con sé assieme ad altri gattini, per crescerlo, allevarlo e poi cercare altre famiglie. Ma non aveva fatto i conti con la dolcezza del “roscetto”.

Il micio nano ama stare sulla spalla di sua mamma

Mentre Jessie studiava con i suoi colleghi le possibile cause della crescita così lenta del piccolo, Widdle ha dimostrato di essere felice di aver trovato una casa e di non avere nessuna intenzione di lasciarla. Una sera il gattino si è messo sulla spalla della sua mamma e si è trovato così bene da farci l’abitudine. “Prima tornavo a casa e appena mi siedevo lui si metteva subito sulla mia spalla, facendo fusa e dandomi bacini – ha raccontato Jessie al sito Love Meow – poi ha iniziato a restarci anche quando camminavo. Così una volta l’ho portato con me a lavoro e ora è diventato inseparabile”.

Il poco tempo è diventato la mascotte della clinica

Ora ha 17 settimane Widdle ed è meno della metà di quello che dovrebbe essere normalmente, ma gode di ottima salute e soprattutto è felicissimo al fianco della sua proprietaria, che ha deciso di tenerlo con sé. E ora la sua mamma lo porta davvero dappertutto e nella clinica dove lavora lei è diventato una vera e propria mascotte. Perché ha dimostrato che, nonostante abbia dimensione assai ridotte, possiede un cuore enorme.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments