FitBark2, il collare hi-tech che tiene sotto controllo la salute del cane

FitBark2 controlla lo stato di salute del nostro cucciolone 24 ore su 24. E possiamo seguirlo dal telefonino

Fido non potrà più raccontavi bugie. Se è andato al parco con gli amici a fare una bella corsetta, non potrà dirvi che è stato tutto il giorno a poltrire sul divano. Perché con FitBark2, un dispositivo che si attacca al collare del nostro cane e ne monitora i livelli di attività, la qualità del sonno, la distanza percorsa, le calorie bruciate, la salute e il comportamento generale, saprete sempre cosa sta facendo. Un controllo costante, 24 ore su 24, possibile grazie a uno strumento hi-tech che si posiziona sul collare del vostro cucciolone e una volta collegato a dispositivi Fitbit, Apple HealthKit, Google Fit o Jawbone il gioco è fatto.

FitBark2 esercita un controllo costante

Sapreste sempre cosa sta facendo. Realizzato in policarbonato, una plastica molto resistente agli impatti, FitBark2, che costa 69 dollari, è più solido del precedente modello, è idrorepellente e ha una durata di tre, quattro anni. Ma questa “medaglietta” ipertecnologica, che monitora l’attività fisica come un normale sport tracker, oltre al discorso legato al fitness è utile soprattutto per scoprire la comparsa di malattie che potrebbero colpire il nostro Fido. Avendo un monitor sull’attività quotidiana del nostro cane, ci si può accorgere se sta diventando più stanco e agire di conseguenza. Dalla commercializzazione del primo modello di FitBark2, che risale al 2014, l’azienda ha puntato con sempre maggiore attenzione alle esigenze dei proprietari.

Oggi FitBark2 è uno strumento molto semplice da usare e funziona un po’ come come tutte le applicazioni dedicate al fitness per gli esseri umani. I suoi dati quotidiani possono essere scaricati sui cloud, ma anche consultati attraverso il proprio dispositivo cellulare. E se vogliamo condividere e paragonare i dati del vostro cane con quello degli amici, ci sono community dove scaricare tutte le informazioni raccolte durante la giornata. Quindi, Fido è avvisato. Da oggi le bugie non si possono più raccontare.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments