I cani e i gatti grassi sono infelici e la colpa è dei proprietari

Secondo gli esperti un animale che pesa troppo vive meno bene anche a livello emotivo. E il problema deriva dalla relazione con il proprietario

Resistere a quegli occhioni quando siete seduti a tavola o quando cucinate non è sempre facile, lo sappiamo bene. E, come se non bastasse, come non condividere la gioia sul loro musetto quando finalmente possono addentare l’oggetto dei loro desideri? Infine, diciamocelo, un cane o un micio grassottelli sono ancora più teneri e attirano più coccole. Detto questo: dovete assolutamente evitare di lasciavi andare ed essere consapevoli che non solo state danneggiando i vostri amici a 4 zampe, ma che in realtà non sono affatto più felici.

Cosa comporta l’obesità nei nostri amici e di chi è la colpa?

Come dimostrano diversi studi, cani e gatti troppo grassi non solo vivono di meno, con parametri di qualità più bassi e rischi di salute maggiori, ma tendono anche ad avere più disturbi a livello emotivo e a essere meno felici. Lo assicura l’esperta nutrizionista e veterinaria Deborah Linder, a capo della clinica Tufts per animali obesi, la quale dà la colpa di questo problema così comune agli umani. “Uno degli errori più frequenti che facciamo è manifestare agli amici a quattro zampe il nostro amore attraverso il cibo, vissuto come gesto d’affetto, premio o ricompensa”.

Come risolvere il problema e trovare un nuovo equilibrio

La soluzione deve partire dal vostro rapporto di coppia, proprio come nelle relazioni umane. Il primo passo è ammettere che avete un problema e capire con il vostro veterinario di che tipo di esigenza di dimagrimento stiamo parlando, poi si devono individuare le abitudini scorrette, fissare nuove regole e rispettarle. Vi consigliamo per esempio di trovare un sostituto non commestibile per la gratificazione, come un’attività da fare insieme o un gioco. La dottoressa Linder suggerisce poi di dividere una razione in più parti, così da accorciare i tempi di digiuno. Ma si possono anche introdurre pian piano, accanto al cibo usuale, alimenti meno calorici. Soluzioni ce ne sono tante, insomma, basta essere consapevoli che grasso non è poi così bello come sembra.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments