Due Pit Bull abbandonati: stretti in un abbraccio, commuovono il web [FOTO]

Abbandonati in un rifugio per animali, due Pit Bull si sono fatti forza a vicenda aggrappandosi l’uno all’altro. Una scena emozionante, frutto anche delle atrocità che i due cuccioli hanno dovuto subire

Due Pit Bull abbandonati: stretti in un abbraccio, commuovono il web [FOTO]

L’uno avvinghiato all’altro. È così che due Pit Bull hanno trascorso diversi giorni, dopo essere stati abbandonati senza motivo in un rifugio per animali. Una scena commovente, che non ha potuto non emozionare i volontari del centro, impegnati a curare i due cuccioli, spaventati dalla presenza dell’uomo. Già perché il comportamento dei due cani, in realtà, nasconde un passato terribile fatto di atrocità e violenze insensate.

I Pit Bull tra l’abbandono e la paura

Tutto ha inizio quando un giorno un uomo abbandona senza motivo i due animali in un rifugio. Chiamati Bridget e Louie, i due cuccioloni, che sono poco curati, pieni di pulci e anche con gravi ferite, mostrano sin da subito paura e diffidenza nei confronti del genere umano, restando fermi in un angolo e avvinghiati l’uno all’altro. I volontari del centro capiscono ben presto il perché di tale atteggiamento. Louie, il Pit Bull più piccolo e nero, aveva un collare di metallo spinato che gli sporgeva dal collo. Ogni singolo movimento, dunque, lo pungeva. Bridget, invece, aveva i denti superiori rovinati e consumati sino alle gengive, dovuti, con molta probabilità, al fatto che era stata legata per diverso a una catena, che l’animale aveva cercato di spezzare con i propri denti. I due Pit Bull, spaventati e tremolanti, rifiutavano anche il cibo, avvicinandosi alla ciotola per poi tornare indietro senza toccare nulla.

Una nuova vita

Dopo aver visto un video sul web, in cui i due cuccioli venivano mostrati spaventati e avvinghiati l’uno all’altro, una signora offrì il suo giardino per ospitarli, giusto il tempo necessario per continuare a curarli e farli abituare alla presenza dell’uomo. In pochi giorni, Bridget e Louie hanno fatto notevoli miglioramenti, abituandosi a mangiare quotidianamente e ad avere carezze e coccole continue. Quello che per le volontarie del rifugio per animali doveva essere una buona e temporanea sistemazione per i due cani, si è rivelata in realtà una meravigliosa seconda occasione di vita per loro. I due, infatti, hanno scoperto il calore di una casa, imparando a ricevere affetto, a darlo e soprattutto a non tremare più per la paura.

Photo Credits Facebook