Polemica per Claw caps: i copri unghie per gatto che gli impediscono di graffiare

È polemica per i Claw caps, i copri unghie di plastica usati per evitare che i gatti graffino mobili e tappezzeria

Non si placa la polemica per i Claw caps, i copri unghie per gatto che gli impediscono di graffiare i mobili di casa. Sono realizzati in plastica e, oggi vengono commercializzati online in diversi colori e modelli. Ma, per molti, anche se esperti assicurano sono assolutamente innocui, questi “gommini” sarebbero contro natura. Perché un gatto graffia, altrimenti non è un gatto. Sta ai proprietari insegnare ai felini come evitare di rovinare l’arredamento. Cosa accade, quindi, quando a un micio viene impedito di lasciare la sua “impronta”?

I Claw caps sono in vendita online

Come dicevamo, questi cappucci per unghie di gatto sono in vendita in colori decisamente appariscenti (e anche un po’ sopra le righe). Si possono applicare facilmente e, grazie a una colla interna, per il felino è praticamenete impossibile toglierli e nasconderli da qualche parte. Il procedimento è simile a quello usato per il gel delle unghie delle donne, e dura circa sei settimane. C’è chi è entusiasta per questa idea, perché permette di avere una più sana convivenza con i propri amici gatti.

In molti li criticano

Ma c’è chi, invece, continua a criticare questa pratica che, di fatto, snatura i felini: se un micio graffia spesso anche solo per giocare, un motivo c’è e gli effetti psicologici di questa privazione potrebbero essere anche gravi. Senza dimenticare che in questo modo i gatti non solo non possono graffiare, ma nemmeno arrampicarsi, marcare il territorio, insomma non possono essere gatti. Se un proprietario non è pronto a qualche piccolo incidente di percorso, forse non è pronto per avere un micio. Non credete anche voi?

Photo Credits Facebook

Commenti

comments