Se il cane si deve operare: 5 consigli utili

Se il cane ha bisogno di essere sottoposto a un intervento chirurgico, ecco 5 utili consigli per far sì che lo affronti e lo superi nel migliore dei modi

Un intervento chirurgico, anche banale o di routine, per il nostro cane può essere un problema da affrontare nel corso di una vita. Perché anche lui può ammalarsi dovendo poi andare, come si dice, “sotto i ferri” per guarire e tornare a correre felice e, soprattutto, sano. E allora ecco 5 consigli utili da seguire, anche se sempre e comunque ci si deve rivolgere a un veterinario a cui spetta l’ultima parola.

La terapia medica preparatoria

Uno: naturalmente a seconda del tipo di intervento che il nostro piccolo amico deve fare alla base deve esserci un’adeguata terapia medica preparatoria, con antibiotici o farmaci. Questo deve essere prescritto solamente dal veterinario, in funzione anche di eventuali problemi esistenti. Due: il veterinario deve sottoporre il cane a un’accurata visita, tenendo in considerazione alcuni elementi importanti quali il peso, l’età e la razza. In quest’ultimo caso ce ne sono alcune che soffrono maggiormente l’anestesia. Tre: prima dell’intervento ci sono delle procedure che vanno seguite con accuratezza, come un’alimentazione specifica da seguire oppure un digiuno da praticare nelle ore che precedono la sala operatoria, per evitare complicazioni. Anche in questa circostanza l’unica strada da seguire è quella del veterinario, mai prendere iniziative personali.

Niente stress prima e dopo l’intervento

Quattro: la sera prima dell’intervento sarebbe importante evitare che il cane si agiti troppo e che esca da solo in strada dove potrebbe mangiare cibo o avanzi nella spazzatura. L’ideale sarebbe tenerlo tranquillo nella sua cuccia, limitando al massimo le occasioni di stress, per portarlo a dormire bene. Cinque: quando si risveglia, e solo dopo i dovuti controlli, Fido può tornare a casa. Va comunque fatto riposare e controllato dal proprietario per 24-48 ore, seguendo le indicazioni terapeutiche dei sanitari e avvisandoli in caso di comportamenti fuori dalla norma.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments