Trasloca e lascia il cane nella vecchia casa: niente cibo per lui e poca acqua

Un uomo ha traslocato dalla sua vecchia casa e ha lasciato al suo interno il suo cane, un meticcio che ha vissuto solo per diversi giorni

Ha lasciato il suo cane come fosse un mobile rotto, nella casa da cui aveva traslocato. È successo a Trieste dove un uomo di 33 anni è stato denunciato per maltrattamento e abbandono di animali. Secondo quando scrive Trieste Today, l’ultimo controllo della polizia locale ha portato al sequestro, disposto dal Gip del Tribunale, di un cane meticcio rimasto solo in un appartamento. L’intervento è avvenuto agli inizi del mese di gennaio in zona Baiamonti dopo la segnalazione telefonica di un vicino.

Il cane era rimasto solo

Gli operatori hanno verificato che il proprietario del cane da qualche mese non abitava più in quella casa in affitto dove, però, aveva deciso di lasciare il 4 zampe. I vicini interpellati affermavano che, talvolta, qualcuno portava del cibo all’animale. Da un po’ di tempo, però, nessuno era stato visto entrare in quell’appartamento e il povero cane era rimasto completamente solo, tanto che abbaiava di giorno e di notte. Da lì le segnalazioni dei vicini. Quando gli agenti sono entrati in casa insieme ai proprietari della casa affittata, hanno trovato condizioni igieniche pessime: feci e deiezioni liquide erano disseminate sul pavimento del soggiorno e nel corridoio e a disposizione del peloso c’era solo una ciotola con pochissima acqua e nessun cibo.

Era magrissimo

L’animale appariva estremamente magro e aveva le unghie delle zampe anteriori molto lunghe, sinonimo di una scarsissima attività motoria. Ora è stato portato in una clinica veterinaria che cercherà di guarire le sue ferite fisiche e psichiche, visto l’abbandono subito. L’ipotesi di reato nel confronti del giovane di 33 anni è di abbandono e maltrattamento di animali. Ma al momento non sono state fornite spiegazioni a tale comportamento.

Photo Credits Facebook