Cane abbandonato tra i rifiuti per giorni: la sua trasformazione è incredibile

Scovato per miracolo da una coppia, nascosto in mezzo alle buste dell’immondizia, il piccolo Charlie ha trovato i suoi angeli custodi

Cane abbandonato tra i rifiuti per giorni: la sua trasformazione è incredibile

Troppo spesso sentiamo storie del genere, di cuccioli abbandonati e lasciati a morire da persone che non meriterebbero di essere considerate tali. Al piccolo Charlie era andata perfino peggio, perché il suo (non) umano lo aveva anche legato a un cassonetto per non farlo muovere, dopo averlo picchiato. Ma per fortuna qualcuno lo ha trovato, appena in tempo. Nonostante fosse quasi invisibile, in mezzo alle buste dei rifiuti, col musetto gonfio e livido, affamato e disidratato, a un passo dalla morte.

Il cane aveva il muso gonfio e pieno di infezioni

Una coppia lo ha visto e lo ha portato subito in un centro specializzato che ben conosceva, visto che l’uomo aveva prestato servizio come volontario. Un vero colpo di fortuna per un pelosetto a cui la sorte aveva voltato le spalle. I veterinari del Philadelphia Animal Hospital si sono resi subito conto della gravità della situazione. “Abbiamo alzato la pelle delle sue guance e all’interno era pieno di vermi. Anche sotto il labbro c’erano dei vermi”, ha detto la portavoce dell’ospedale Adria Rebbecchi. “Soffriva così tanto che, per il dolore, il cane non riusciva nemmeno a muoversi. Pareva troppo tardi, ma mio padre ha preso a cuore il suo caso e ha deciso di coprire tutte le spese mediche”. I veterinari hanno somministrato a Charlie antidolorifici e pianificato un intervento chirurgico per fargli ricrescere le labbra.

Un intervento delicatissimo prima della rinascita

Aveva meno del 30% di possibilità di sopravvivere alle infezioni, ma grazie alla bravura dei dottori e alla voglia di vivere del pelosetto, l’operazione è andata a buon fine, anche se nei primi giorni farlo mangiare non è stato facile. Lentamente Charlie ha riguadagnato le sue forze e la sua dolce personalità è iniziata a uscirne fuori, facendo innamorare Natalie Barber, una delle volontarie del City of Elderly Love (COEL), specializzato nel salvataggio degli animali domestici senior. La donna ha legato con Charlie, seguendolo appena poteva e incoraggiandolo. E alla fine ha capito di essere la mamma perfetta per lui e lo ha adottato, siglando un lieto fine a questa drammatica vicenda. Ma anche dando un esempio di speranza e amore, di cui c’è sempre più bisogno.

Photo Credits Facebook