Freccia, il cane ferito da un arpione è guarito. La Duemari: “Ora cerca casa”

Era stato ricoverato alla Duemari i primi di novembre con un arpione da pesca conficcato nello stomaco. Ma ora Freccia è finalmente guarito e sta cercando casa

Sono passati 2 mesi da quando Freccia, il cane infilzato da un arpione da pesca è stato ricoverato alla Clinica Veterinaria di Oristano. E ora, dopo una lunga operazione e una lunga convalescenza, finalmente i medici hanno “sciolto la prognosi”. Ad annunciarlo poche ore fa la dottoressa Monica Pais con un post sulla pagina ufficiale Facebook.

Freccia e la sua ultima notte alla Duemari

“E così Freccia è guarito – si legge sul social – Mangia e ingrassa. È arrivato il momento di separarci. Per ora andrà in stallo dalle volontarie di Nuoro che lo hanno soccorso ed affidato alle nostre cure. Domani. Per adesso passerà la sua ultima notte con noi“. Un annuncio che suona felice e malinconico allo stesso tempo, perché è impossibile non affezionarsi a un animale con cui si è passato tanto tempo e che si è visto rinascere sotto i propri occhi. Ma è giusto che ora Freccia prenda la sua strada e che per lui si aprano le porte di una vera famiglia.

Ha bisogno di una casa

Del suo miglioramento vi avevamo raccontato già prima di Natale, quando in Rete era apparso un video del suo primo vero pasto dopo l’intervento. “Grazie per fiducia che avete riposto in noi e grazie a lui per la sua tempra eccezionale – proseguono i dottori – Grazie a tutti quelli che ci hanno seguito e aiutato con il cibo speciale che lo ha nutrito e gli altri regali. Si aprono le danze. Freccia Sfreccia e cerca finalmente casa”. Ecco perché, chi fosse davvero interessato, può scrivere alla Clinica. Ma, mi raccomando, astenersi perditempo.

LEGGI ANCHE: IL CANE FRECCIA MANGIA IL SUO PRIMO VERO PASTO

Photo Credits Facebokk

Commenti

comments