Morto il terzo cucciolo di orso bianco allo zoo [VIDEO]

Il filmato mostra Tonja, uno splendido esemplare di orso bianco che vive allo zoo di Berlino, orgogliosa dei i suoi ultimi nati. Ma nel giro di pochi mesi l’animale ha dovuto dire addio a tutti i piccoli. La denuncia dalla pagina Facebook di Basta Delfinari: “Tre cuccioli di orso polare morti nel giro di pochi mesi – si legge sul social – Una madre, Tonja, che ha visto morire tre figli su tre. Il primo era morto lo scorso marzo, a quattro mesi di età, per un’infezione. Ma Tonja è una fabbrica di cuccioli e poco dopo è rimasta di nuovo incinta e il 7 dicembre scorso ha dato alla luce altri due cuccioli, uno dei quali nato già morto. Nel video Tonja è nella sua prigione, al chiuso, con l’ultimo sopravvissuto. Pareti bianche per simulare i ghiacci, un po’ di paglia a terra e una telecamera 24 ore su 24. Ma è di poche ora fa la notizia che anche questo piccolo non ce l’ha fatta, la telecamera ha ripreso l’orsa accanto al corpo senza vita del terzo figlio non sopravvissuto alla cattività. Lo zoo di Berlino era diventato famoso nel 2006 per l’orso polare Knut, diventato in breve tempo star della struttura, suo malgrado. Knut è morto a soli 5 anni, il suo corpo è stato imbalsamato ed è esposto al Museo delle scienze di Berlino. Pochi anni dopo, nel 2015, è stato il turno di sua madre. Ma siamo pronti a scommettere che tra poco Tonja rimarrà di nuovo incinta, nonostante 3 figli morti nel giro di pochi mesi e una lunga serie di decessi che rimarca, nel caso ce ne fosse ancora bisogno, che le teorie conservazionistiche degli zoo sono un fallimento su tutti i fronti”. E se pensavate che solo in Paesi poveri e lontani potessero succedere cose del genere, sappiate che invece accadono anche nella vicina Germani, perché lo sfruttamento di questi meravigliosi esseri è ancora un business che genera milioni. Purtroppo.

LEGGI ANCHE: JUBORAJ È MORTO, IL LEONE SCHELETRICO HA SMESSO DI SOFFRIRE

Photo Credits Facebook

Commenti

comments