Uccide un orso con la mitragliatrice: le immagini shock che hanno fatto il giro del mondo

Immagini davvero sconvolgenti e di una crudeltà assoluta hanno fatto il giro del mondo in pochissimo tempo. Un uomo spara con una mitragliatrice ad un orso rinchiuso in gabbia: il video viene caricato online e solleva le proteste da ogni parte del pianeta.

C’è un video davvero sconvolgente che sta facendo il giro del web. Nel filmato si vede un uomo con una sigaretta in bocca che si prende gioco di un povero esemplare di orso nero asiatico, una specie a rischio estinzione, prima di imbracciare il suo fucile e sparare un colpo a bruciapelo verso la testa dell’animale. L’orso crolla immediatamente al suolo senza vita e l’uomo si allontana senza alcun senso di colpa dalla gabbia dove era rinchiuso l’animale.

Il colpevole di questo gesto deplorevole era stato identificato, in un primo momento, come un turista cinese e si era ipotizzato che avesse ucciso il povero animale per soddisfare una sua semplice curiosità. Successivamente si è scoperto che l’atto non è stato realizzato in Cina, come si pensava, ma in Birmania e che l’orso, in realtà, era stato catturato dalla polizia e ingabbiato dopo che l’animale aveva aggredito e ferito alcune persone.

L’uomo, nonostante sia colpevole del gesto, sembra essere stato autorizzato a sparare all’animale e, per questo motivo, non incorrerà in nessuna punizione. Tuttavia l’intera vicenda ha catturato l’attenzione dei media e delle autorità locali che hanno cominciato ad indagare sul caso per scorprire se si trattasse di un episodio di bracconaggio, una brutta costante in queste regioni. In entrambi i casi è comunque un bruttissimo gesto senza alcuna giustificazione: anche se l’orso fosse colpevole di aver ferito delle persone, l’uccisione a bruciapelo di un animale non va mai giustificata.

Photo Credits Facebook